fbpx
CAMBIA LINGUA

Proseguono i lavori legati al piano strategico, “ASTI: VINO E CULTURA”

Sono già in corso le opere di riqualificazione di Palazzo Ottolenghi e Palazzo Civico, l'ampliamento del Museo di Sant'Anastasio mentre si è da poco concluso il restauro del complesso di San Pietro in Consavia.

Proseguono i lavori legati al piano strategico, “ASTI: VINO E CULTURA”.

Proseguono i lavori legati al piano strategico “ASTI: VINO E CULTURA” che comprende una serie di azioni di recupero funzionale, restauro, riqualificazione, efficientamento energetico: sono già in corso le opere di riqualificazione di Palazzo Ottolenghi e Palazzo Civico, l’ampliamento del Museo di Sant’Anastasio mentre si è da poco concluso il restauro del complesso di San Pietro in Consavia.

Sono anche stati consegnati i lavori legati al “PERCORSO M’ILLUMINO LE TORRI”, un intervento, di importo totale 622.577,48 €, che consiste nella realizzazione del nuovo impianto di illuminazione pubblica artistica finalizzato alla valorizzazione di 13 torri individuate sul territorio e all’inserimento di dispositivi per la rilevazione dei dati ambientali; un progetto questo che riporta soluzioni di illuminazione architetturale che consentono la realizzazione di un ideale percorso museale all’aperto, con la valorizzazione delle 13 torri.

Lo studio illuminotecnico tiene conto del contesto storico-architettonico per la valorizzazione artistica delle torri da restituire nella loro bellezza e complessità creando una “storia” di luce che conduce il visitatore/turista lungo l’immaginario percorso museale cittadino.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Il progetto ha ottenuto il nulla osta da parte della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti, e Paesaggio di Alessandria, Cuneo ed Asti.

La contestuale installazione di sensori e dispositivi intelligenti fornirà la conoscenza di dati utili ed interessanti grazie alla rilevazione della qualità dell’aria e dell’ambiente in generale.

L’obiettivo dell’intervento, afferma il Vicesindaco Stefania Morra con delega ai Lavori pubblici, è finalizzato anche all’uso razionale dell’energia elettrica nell’illuminazione pubblica esterna attraverso l’adeguamento degli impianti laddove già esistenti, nonché il dimensionamento ragionato del calcolo illuminotecnico con particolare attenzione agli aspetti di controllo dei costi gestionali nonché della dispersione del flusso luminoso verso la volta celeste.

Le torri interessate dall’intervento sono le seguenti:

1 – TORRE CATTEDRALE DI SANTA MARIA ASSUNTA in piazza Cattedrale

2 – TORRE CHIESA SAN MARTINO in piazza San Martino

3 – TORRE COLLEGIATA SAN SECONDO in piazza San Secondo

4 – TORRE COMENTINA in piazza Roma

5 – TORRE DEI GUTTUARI in piazza Statuto

6 – TORRE DE REGIBUS in via San Martino

7 – TORRE ROSSA in corso Alfieri (inserimento di dispositivi per la rilevazione dei dati ambientali)

8 – TORRE SOLARO in via Giobert

9 – TORRE TROYANA in piazza Medici (inserimento di dispositivi per la rilevazione dei dati ambientali)

10 – TORRE CASA DEI ROERO in via Quintino Sella

11 – TORRE DEL BATTISTERO DI SAN PIETRO IN CONSAVIA in corso Alfieri (inserimento di dispositivi per la rilevazione dei dati ambientali)

12 – TORRE EX CHIESA DI SAN GIUSEPPE in piazza San Giuseppe

13 – TORRE QUARTERO in corso Alfieri

Soddisfazione da parte del Sindaco Maurizio Rasero che dichiara: “Mi illumino le Torri è un progetto strategico che valorizza il patrimonio culturale ed architettonico della nostra città ampliando l’offerta turistica ed accrescendo il benessere della comunità locale”.

Proseguono i lavori legati al piano strategico, "ASTI: VINO E CULTURA".

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×