fbpx

Lecce: Inaugurato l’Urban center del Pug agli Agostiniani

Uno spazio che sarà aperto ogni giorno dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 20 alla libera consultazione

Lecce: Inaugurato l’Urban center del Pug agli Agostiniani.

È stato inaugurato questa mattina nella ex chiesa degli Agostiniani l’Urban center dedicato al Piano Urbanistico Generale della città di Lecce in fase di redazione. Uno spazio che sarà aperto ogni giorno dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 20 alla libera consultazione da parte dei cittadini e che contiene le mappe e i materiali aggiornabili relativi alla consultazione pubblica sul Pug svoltasi da dicembre a febbraio scorso in sette incontri pubblici su sei temi strategici e online sulla piattaforma www.puglecce.it.

L’organizzazione dell’Urban center prevede spazi dedicati a ciascun tema strategico: la città verde, con il sistema delle infrastrutture verdi presenti e future; la città capoluogo, dove insistono i principali servizi e attrattori della città; la campagna di Lecce lo spazio compreso tra la città e la costa con le grandi aree e agricole; il grande Centro, antico e moderno, con i suoi servizi e le peculiarità della città antica; il mare di Lecce, con le ricchezze ambientali, naturalistiche e culturali delle marine; i quartieri di Lecce, con le nuove e antiche “centralità” che caratterizza ciascuno di essi.

Nell’Urban center i cittadini potranno consultare i materiali che illustrano le strategie per il futuro della città, leggere le istanze emerse nel corso della consultazione pubblica, scaricare e consultare i report delle giornate tematiche e grazie ai codici qr interagire con il sito tematico.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Prima dell’inaugurazione dell’Urban center, alle Officine Cantelmo, si è tenuta l’assemblea pubblica di restituzione dei risultati della consultazione della cittadinanza. Più di mille persone sono state fisicamente presenti ai sette incontri sui temi strategici, 170 le proposte operative tra carta e online giunte all’ufficio di Piano, 326 questionari compilati per segnalare le priorità della pianificazione, 108 interventi di singoli, associazioni, comitati, organizzazioni che hanno scelto di prendere parola. Nell’Urban center è possibile rileggere e ascoltare il materiale relativo agli incontri, consultare le mappe, rivedere i video degli incontri.

Dalle proposte dei cittadini è venuto fuori l’invito all’amministrazione di agevolare il cambiamento degli stili di vita nella città di Lecce, al fine di raggiungere gli standard di una città più sostenibile dal punto di vista ambientale, più inclusiva e curata nei suoi spazi comuni, più accessibile e capace di farsi vivere davvero da tutti.

Verde, spazi condivisi, mobilità ciclopedonale, sicurezza, pratica sportiva, benessere, sono le parole più ricorrenti negli interventi e nei contributi dei cittadini, caratterizzati da una interdisciplinarità che spazia dall’architettura alla socialità, alle imprese, all’ecologia. Cosa chiedono i cittadini leccesi? Azioni di tutela e conservazione degli spazi naturalistici e di quelli caratterizzati da valore storico e monumentale; azioni di recupero e valorizzazione del patrimonio immobiliare dismesso o sottoutilizzato; azioni di coinvolgimento per aggregare, attivare, avvicinare, includere nei processi decisionali che portano alle scelte amministrative; azioni di riequilibrio a favore della sostenibilità ambientale e sociale: ridurre il consumo di suolo, connettere in maniera efficiente gli spazi tra i quartieri e tra i quartieri e il centro, facendo attenzione agli spazi pubblici che sono la casa di tutti.

“Con il Pug vogliamo costruire la risposta che la città dà alle domande dei cittadini, come diceva Italo Calvino e la consultazione pubblica ci ha consentito di acquisirne le indicazioni – dichiara il sindaco Carlo Salvemini – giungere all’approvazione del Pug è un percorso lungo e impegnativo che ci siamo impegnati a portare a termine e che i cittadini, con il loro consenso, ci hanno incaricati di concludere. Nella scrittura del Pug ci sono tutti perché lo spazio pubblico è di tutti i cittadini, senza alcuna bandiera. La partecipazione non si conclude, va avanti come in questi mesi, ogni giorno”.

“Ringrazio tutti i cittadini che hanno partecipato, ringrazio la Commissione urbanistica e la presidente Povero per aver proposto l’apertura dell’Urban Center, un nuovo spazio di partecipazione della città, e ringrazio tutti coloro che hanno contribuito alla sua apertura – dichiara l’assessora alle Politiche Urbanistiche Rita Miglietta – con la consultazione pubblica sul Piano urbanistico generale, che ha dato voce e parola ai cittadini, abbiamo dato sostanza alla nostra idea di urbanistica. Un campo dell’amministrazione che non riguarda solo i tecnici o gli uffici, ma la vita di tutti. Ora il lavoro prosegue, la discussione consiliare è già cominciata in commissione. Quando il Piano sarà adottato dal Consiglio comunale si aprirà, con la pubblicazione di tutti gli elaborati, una ulteriore fase di partecipazione tramite le osservazioni, a cui seguiranno le controdeduzioni e l’approvazione finale. È un percorso ancora lungo, ma stiamo lavorando per raggiungere e superare tutte le tappe che ci porteranno a questo grande obiettivo che la città tutta si è data”.

Lecce: Inaugurato l’Urban center del Pug agli Agostiniani

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×