L’Orchestra Sinfonica Giovanile di Milano, il sogno de LaVerdi si realizza

Intervista ad Ambra Redaelli, presidente dell'ente che ha sede nel Mac di Milano

Un’orchestra sinfonica giovanile dove gli allievi si misurano in una sorta di master post laurea con i grandi maestri e imparano a lavorare il team. il tutto per avvicinare i giovani alla musica classica con i giovani. Un progetto ambizioso quello della vulcanica presidente dell’Orchestra LaVerdi di Milano, la imprenditrice brianzola Ambra Redaelli con un passato anche di presidente di Confindustria Brianza. Ora il suo mondo, oltre all’azienda di famiglia, è la musica e l’orchestra e una stagione ricchissima come quella che debutta, domenica 12 settembre, al teatro alla Scala di Milano. «La mia missione è quella di portare i giovani alla musica classica e sinfonica ed è possibile anche con i giovani che suonano repertori magari più coinvolgenti ed emozionanti dei soliti classici romantici – ha detto la Redaelli che abbiamo incontrato nel bellissimo Auditorium al Mac di Milano in zona Tortona – L’età media dei nostri orchestrali è di 40 massimo 50 anni e conta anche ottimi ventenni». L’orchestra Giovanile di Milano prenderà forma stabile con le audizioni che si aprono il 18 settembre, ma oggi il nucleo di chi lavora a LaVerdi è già proiettato verso il futuro. Collaborazioni con il Conservatorio e La Scala ovviamente non mancano, così come i teatri di tutta Italia e non solo. Il percorso sarà biennale, come un master, e porterà i musicisti ad esibirsi con i propri maestri tutor e poi tutti insieme nell’Orchestra. «Suonare in un’orchestra vuol dire lavorare in team, all’unisono ed è un’esperienza splendida – ha proseguito – ovvio che ci sono anche i bravi solisti ma non è a quello che puntiamo oggi». L’Orchestra de LaVerdi dopo i vari lockdown riparte alla grande con il concerto alla Scala del 12 settembre che presenta un repertorio romantico. Diretta da Claus Peter Flor si parte con Franz Liszt Concerto n. 1 per pianoforte e orchestra in Mi bemolle maggiore S 124 e la splendida sinfonia 4 di Johannes Brahms op. 98. Al pianoforte la star Mariangela Vaccatello. Ma la stagione prosegue con tanti concerti e tante sezioni: dall’orchestra amatoriale a quella junior, da quella per gli stonati, alle proposte Pops e a tanto altro. Info www.laverdi.org


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...