Parco Verde di Caivano (NA), 33 arresti per spaccio

Considerata una delle “piazze di spaccio” a cielo aperto più grandi d’Europa

Parco Verde di Caivano (NA), 33 arresti per spaccio.

I Carabinieri del nucleo investigativo del gruppo di Castello di Cisterna (NA) hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Tribunale di Napoli, a carico di 33 persone considerate contigue al clan “Sautto-Ciccarelli”, attivo nei comuni di Caivano ed Orta di Atella, poiché gravemente indiziati, a vario titolo, dei reati di associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, con l’aggravante delle modalità e finalità mafiose e detenzione illegale di sostanze stupefacenti.

L’indagine ha permesso di documentare l’operatività del clan ed il relativo controllo delle attività illecite a Caivano, con specifico riferimento al rione popolare Parco Verde.

È emersa, in particolare, la gestione diretta di alcune “piazze di spaccio” e la fornitura di altre “piazze” della zona, condotte da strutture criminali autonome, ma sottoposte al controllo di quella egemone.

Una vera e propria costellazione di punti-vendita di droghe di diversa natura e qualità, attiva tutti i giorni dell’anno e a tutte le ore del giorno e della notte.

Quella del Parco Verde può essere considerata, nel complesso, come una delle “piazze di spaccio” a cielo aperto più grandi d’Europa.

foto2

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...