Marsala, arrestato il presunto autore dell’omicidio Titone

Alla base del delitto un debito non onorato

Marsala, arrestato il presunto autore dell’omicidio Titone.

Lunedì, i Carabinieri del Nucleo Operativo di Marsala, gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Trapani e del Commissariato di Polizia di Marsala, hanno tratto in arresto un 39enne, con precedenti penali e sorvegliato speciale, in relazione all’omicidio di Antonino Titone.

Intorno alle 11.30 del mattino, gli agenti del Commissariato di Polizia di Marsala, giunti sul posto a seguito di una segnalazione di probabile furto in casa, avevano trovato il cadavere riverso a terra con vistose lesioni al capo.

Attraverso un immediato raccordo investigativo tra il personale della Polizia di Stato, presente sulla scena del crimine, e i militari dell’Arma dei Carabinieri, si diramavano le ricerche di un uomo e una donna visti fuggire  dal luogo del delitto.

Grazie alla descrizione, i due venivano rintracciati dai Carabinieri della Sezione Operativa di Marsala e condotti in Caserma. Ritrovati, a circa 2 km dal luogo dell’omicidio, i vestiti utilizzati dai due (ancora sporchi di sangue), e, nascosto in un vaso, un piede di porco lungo 30 cm (presunta arma del delitto). 

Alla base del delitto un presunto debito non onorato, che avrebbe indotto il 39enne a colpire ripetutamente la vittima. Il presunto autore dell’aggressione sarebbe poi stato raggiunto successivamente dalla donna, con la quale avrebbe sottratto del denaro dall’abitazione del malcapitato.

cc ps

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...