Kalashnikov e 30 kg di droga scoperti tra Vibo e Rosarno

Salta fuori un vero e proprio arsenale

Kalashnikov e 30 kg di droga scoperti tra Vibo e Rosarno.

Cinque pistole e un fucile a pompa, con matricola abrasa, nascosti in bidoni di plastica. Due kalashnikov AK-47 perfettamente funzionanti e un migliaio di munizioni. È questo il bilancio di un controllo dei Carabinieri a Rosarno (RC).

Un’operazione nata da un comune servizio di prevenzione dei Carabinieri di Limbadi (VV) in un’azienda agricola autorizzata alla produzione e commercializzazione della cannabis legale.

Il team, però, ha scoperto che le 1000 piante coltivate non corrispondevano affatto a quelle autorizzate e riportate nella documentazione. Dunque, una produzione di droga non autorizzata. 

Dichiarato in arresto il presunto responsabile, i militari dell’Arma hanno proseguito con la perquisizione del capannone. Ed è lì che hanno rinvenuto diverso materiale per il confezionamento della marijuana, due giubbotti antiproiettile e oltre 30 kg di droga già confezionata. Solo dopo è stata individuata, in un terreno poco distante, una piantagione di marijuana, anche questa senza alcuna autorizzazione, con circa 200 piante.

I presunti responsabili sono finiti ai domiciliari dopo la convalida degli arresti.

foto n1 con barili

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...