fbpx

Vicenza: piani paralleli, le nuove proposte educative e formative per le scuole superiori.

Assessore Nicolai: «Un supporto agli studenti su cittadinanza attiva e legalità, innovazione, creatività e affettività, senza mai sovrapporsi alle attività scolastiche».

Vicenza: piani paralleli, le nuove proposte educative e formative per le scuole superiori.

L’assessorato alle politiche giovanili promuove 27 proposte educative rivolte alle scuole secondarie di secondo grado della città, con l’obiettivo di offrire ulteriori risorse formative agli insegnanti e agli studenti. Le scuole, in piena autonomia, potranno scegliere tra questi 27 progetti quelli più idonei da inserire nei programmi di studio dell’anno 2023-2024.
Gli istituti riceveranno nei prossimi giorni l’opuscolo che raccoglie tutte le attività descritte nel dettaglio.
I temi che caratterizzano le proposte, scelti allo scopo di incrementare la qualità della formazione scolastica dell’ultima fase della scuola dell’obbligo, sono quattro: cittadinanza attiva e legalità, innovazione, creatività e affettività.
Alcune proposte sono completamente gratuite (13), di cui sei offerte dagli enti o dalle associazioni proponenti. Otto sono finanziate dall’assessorato alle politiche giovanili, altre prevedono un piccolo contributo a carico degli istituti scolastici.
«Sono 27 le proposte educative con cui l’assessorato alle politiche giovanili vuole coinvolgere gli studenti delle scuole superiori in percorsi di formazione pensati dalle realtà associative e culturali del territorio per trasmettere valori e conoscenze utili alla crescita responsabile dei ragazzi – ha spiegato l’assessore alle politiche giovanili Leonardo Nicolai che oggi ha presentato il progetto -. Su di loro si fonderà la società futura, pertanto è indispensabile spendere tempo e risorse per offrire quante più possibilità per scegliere con consapevolezza il proprio futuro in armonia con la collettività. Con queste prospettive invitiamo gli insegnanti a scegliere tra le proposte, molte delle quali gratuite, che sviluppano temi come la cittadinanza attiva e la legalità, l’innovazione, la creatività, la affettività e le pari opportunità, la musica, la cultura, l’arte, la storia. L’opuscolo “Piani paralleli” che sarà inviato alle scuole già oggi, prosegue l’attività della precedente amministrazione e si arricchisce di nuovi contenuti, andando ad integrare il Poft, Piano offerta formativa territoriale. Quest’anno le proposte sono più numerose, sono a disposizione dall’inizio dell’anno scolastico e sono strutturate in un opuscolo che abbiamo chiamato “Piani paralleli”. Ci auguriamo che possano costituire un affiancamento e un supporto al mondo scolastico, senza mai sovrapporsi. Una sorta di “piani paralleli” tra cui studenti e studentesse possano spostarsi, con continue contaminazioni reciproche».
Una delle novità è il “Progetto squadra di primo soccorso studentesca 2023-24“, iniziativa della Croce Rossa italiana, sezione di Vicenza. Agli studenti verranno date informazioni corrette e precise per la gestione di situazioni d’urgenza, in modo che la squadra che si formerà sia in grado di intervenire prontamente, di gestire l’infortunato al fine di evitargli aggravamenti in attesa dell’arrivo dei soccorsi avanzati e di migliorare le sue condizioni generali. L’obiettivo è quello di promuovere nei giovani comportamenti responsabili: le nozioni di primo soccorso impartite possono essere un punto di partenza per creare una comunità attenta e resiliente.
Con “Vicini e lontani: conflitti e percorsi di nonviolenza in Medio Oriente“, Operazione Colomba, il corpo nonviolento di pace dell’associazione Comunità Papa Giovanni XXIII, esplorerà con gli studenti i conflitti in Palestina, in Siria e nella rotta balcanica, per un’educazione alla non violenza come pratica quotidiana. La proposta promuove la cittadinanza attiva.
Anche Istrevi – Istituto storico della Resistenza e dell’età contemporanea organizza un’attività per sostenere tra le giovani generazioni la diffusione della cultura della memoria e della pace con “Viaggi della memoria” che condurrà in visita a luoghi significativi, in Italia, a Fossoli, Trieste e Milano, per capire la tragedia della Shoah.
La sensibilizzazione sui disturbi del comportamento alimentare in collaborazione con l’Ulss 8 Berica sarà promossa con il progetto Sabrina.
Tra gli altri progetti, “64k stunning running” , gara che prevede di misurarsi con la programmazione del Commodore 64, il computer più venduto al mondo; “Insieme per l’educazione digitale” per sensibilizzare non solo i ragazzi ma anche genitori e docenti sulle potenzialità e i rischi del web.
Per quanto riguarda il tema della legalità la Piccionaia invita a partecipare alla rappresentazione teatrale “La stanza di Agnese“, mentre Bill, la Biblioteca della legalità propone la promozione della lettura della cultura e della legalità.
Alcuni progetti sono dedicati alla sfera dell’affettività e della parità di genere e al rispetto delle differenze: “Redamare” utilizzerà il linguaggio cinematografico, “Schegge” quello teatrale.
Peers making peace” promuoverà la sensibilità e l’interesse verso le attuali dinamiche dei diritti umani, con particolare attenzione verso l’ “Agenda 2030” per lo sviluppo di pace e giustizia e il contrasto delle disuguaglianze.
Non mancherà la creatività con il progetto “Street art“, per migliorare le zone degradate e renderle più accoglienti.
E poi ancora “Emozioni in cammino” per educare alla bellezza stimolando curiosità e amore verso i luoghi dove i ragazzi vivono e che frequentano, e “Educazione finanziaria” per consentire ai ragazzi di costruire un futuro indipendente, sereno e sicuro.
La conoscenza delle istituzioni sarà sviluppata attraverso visite alla sede istituzionale del Comune, Palazzo Trissino con il progetto “Cittadinanza attiva”.
I ragazzi delle scuole superiori avranno a disposizione cinque differenti percorsi di orientamento, pensati dal Progetto Giovani di Vicenza, per scoprire le opportunità post diploma: potranno avere indicazioni sulla possibilità di effettuare un periodo formativo all’estero, conosceranno la realtà del volontariato giovanile, le attività del Progetto Giovani e incontreranno i referenti di università e accademie.
Numerose, infine le proposte didattiche per conoscere i Musei e monumenti civici a cura della cooperativa Sociale Scatola cultura. Sul fronte musicale con “Frammenti” ci si potrà avvicinare alla musica classica e poi con “Conversazioni con sir Andras Schiff” si trascorrerà una mattinata con una grande orchestra internazionale al Teatro Olimpico.
Per maggiori informazioni sulle attività: politichegiovanili@comune.vicenza.it.

Vicenza: piani paralleli, le nuove proposte educative e formative per le scuole superiori.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp
×