fbpx
CAMBIA LINGUA

“Trieste Estate”, il concerto all’alba con Juan Vladilo e gli eventi dal 7 al 13 agosto

Ecco il programma completo

“Trieste Estate”, il concerto all’alba con Juan Vladilo e gli eventi dal 7 al 13 agosto.

Trieste Etate dal 7 al 13 agosto propone spettacoli per tutti i gusti tra operetta, revival, teatro dialettale e non, tra piazza Verdi e il Giardino del Museo Sartorio mentre nei rioni triestini prosegue la rassegna “Trieste Estate Fuoricentro”.

È la settimana del “Concerto all’Alba”, che quest’anno vedrà protagonista il pianista venezuelano, naturalizzato triestino, Juan Vladilo, uno dei fondatori dell’orchestra Ochos Rios, con un’esperienza di prestigiose collaborazioni con jazzisti internazionali. L’evento, in programma per domenica 13 agosto, è uno degli spettacoli di punta di Trieste Estate, la rassegna da oltre 200 eventi organizzata dal Comune di Trieste. Di seguito il programma dal 7 al 13 agosto.

 

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Lunedì 7 agosto

La settimana inizia con un film d’autore nell’incantevole cornice del Giardino Pubblico alle ore 21.00: la rassegna organizzata dalla Casa del Cinema propone il vincitore di sette premi oscar “Shakespeare in Love”, che narra l’amore dello scrittore William Shakespeare, sentimento nato durante la preparazione di “Romeo e Giulietta”, per la giovane Lady Viola.

 

Martedì 8 agosto

Martedì 8 agosto arriva il secondo appuntamento con il ciclo di eventi “Archeologia di sera” nel Giardino del Museo Winckelmann, intitolato “Castellieri del Carso: villaggi protostorici tra Adriatico ed Europa centro-orientale”. Un’accattivante presentazione divulgativa a cura del geoarcheologo Paolo Paronuzzi, con interventi musicali dei Lumen Harmonicum.

 

Mercoledì 9 agosto

Appuntamento alle ore 20.30 nella peculiare cornice della Kleine Berlin in via Fabio Severo, con la presentazione del libro “Sirene e cocai – le done vien de Venere, i omini de una caverna” (Bora.La) di Sabrina Gregori, attrice e scrittrice, in un testo comico sui rapporti tra uomini e donne triestini impreziosito dalle divertenti illustrazioni di Chiara Gelmini.

Il libro sarà presentato dalle autrici all’interno della rassegna “Atmosfere letterarie alla Kleine Berlin”, progetto letterario promosso dal CAT (Club Alpinistico Triestino), insieme alla IV Circoscrizione e alla Kleine Berlin. Assieme a loro ci sarà Walter Lonzar, che interpreterà alcune scenette tratte dal libro.

Alle 21 in piazza Verdi va in scena “La Vecia Trieste presenta… la Vecchia America”, esibizione della Vecia Trieste Showband e Orchestra. Una trasferta a New York con un repertorio di artisti di grande fama come Lelio Luttazzi. In collaborazione con coro Ad Libitum, presenta Ornella Serafini.

Contemporaneamente al Giardino del Museo Sartorio, “Atmosfere d’avanspettacolo” spettacolo che ritorna in una veste nuova, un viaggio recitato e cantato sui comportamenti e costumi degli anni 70, con ospiti a sorpresa, di e con Marcello Crea, A cura dell’Associazione Nova Academia Alpe Adria. Infine al Giardino Pubblico la rassegna della Casa del Cinema con “Spider-man: across the spider-verse”

Alle 21 in piazza Verdi, dopo il coinvolgente concerto di Zucchero, un’occasione per rivivere nuovamente la magia del blues, dei ritmi cubani e del repertorio di Zucchero Fornaciari con la tribute band “Diavolo in noi”, composta da 13 musicisti.

Allo stesso orario al Museo Sartorio la compagnia teatrale L’Armonia presenterà “Sottobanco”, uno spettacolo in dialetto triestino su un testo di Domenico Starnone: una divertente e feroce riflessione sui problemi della scuola.

 

Venerdì 11 agosto

Torna il Festival dell’operetta con un nuovo appuntamento in omaggio alle pagine più famose della ‘piccola lirica’, intitolato “Evviva l’operetta”. Sul palco di piazza Verdi alle 21.00 si esibiranno Andrea Binetti, Ilaria Zanetti, Maria Giovanna Michelini, Sergey Kanygin, Corrado Gulin al pianoforte e Antonio Kozina al violino.

Il Sartorio, invece, ospiterà “Irish Baroque”, un viaggio dalle melodie rinascimentali a quelle della tradizione popolare di autori barocchi inglesi e irlandesi scoperte nelle antiche raccolte di arie, ground e gighe, eseguite su strumenti originali. A cura di Orchestra Barocca Triestina – Tržaški Baročni Orkeste.

Al Giardino Pubblico la rassegna il Giardino del Cinema con la proiezione de “La lunga corsa”, dal regista di “Easy – Un viaggio facile facile”, favola surreale su un bambino e poi un giovane adulto nato e cresciuto in un carcere.

 

Sabato 12 agosto

Al Giardino del Museo Sartorio, alle 21.00, un altro evento del Festival Internazionale dell’Operetta: un “Omaggio a Sergio Endrigo” a novant’anni dalla sua nascita. Nato a Pola, Endrigo dedicò alcune delle sue canzoni a Trieste e alla sua terra natia. Con Marzia Postogna e Eduardo Contizanetti alla chitarra.

Serata revival anche in piazza Verdi con “Ruggente nostalgia” e i successi più “spensierati” degli anni ’60 e ’70. A cura dell’Associazione I ’60 Ruggenti – Ritrovarsi in musica.

Al Giardino Pubblico il film “Il sol dell’avvenire”. Un regista e una produttrice girano un film ambientato nel 1956 ispirato a “Il nuotatore” di Cheever.

 

Domenica 13 agosto

E’ il giorno del “Concerto all’alba” sul molo Audace, uno degli appuntamenti più attesi e più magici dell’estate triestina. Alle 4:50 si esibirà il pianista venezuelano Juan Vladilo, uno dei fondatori dell’orchestra Ocho Rios, artista che vanta collaborazioni con jazzisti di livello internazionale. Vladilo ha trascorso l’infanzia nel suo paese natale per poi trasferirsi a Trieste. Organista e compositore in formazioni progressive rock degli anni settanta, negli ottanta si è avvicinato alla musica afrocubana con influenze jazzistiche. L’evento si inserisce all’interno del festival TriesteLovesJazz.

Alle 21 al Sartorio va in scena “Il diario di Eva (e Adamo)”, tratto da Mark Twain. Un ritratto ironicissimo e lontano da stereotipi (il testo è del 1905!) di come la prima donna, appena creata, veda e scopra il mondo. A cura di Ferrara Off.

Sempre alle 21 in piazza Verdi, serata di tango con musica dal vivo e coreografie di ballerini, intitolata “Tango da Pensare” del Quartetto Neotango. A cura dell’Associazione culturale Punto Musicale.

Il Giardino del Cinema prosegue la sua programmazione, sempre al Giardino Pubblico, con  il film “Everything everywhere all at once”, commedia vincitrice di sette oscar di Daniel Scheinert e Daniel Kwan.

Trieste Estate è organizzato dal Comune di Trieste – Assessorato alle Politiche della Cultura e del Turismo, con la collaborazione dell’Assessorato alle Politiche dell’Educazione e della Famiglia e dell’Assessorato alle Politiche del Territorio, con il sostegno di PromoTurismoFVG e la collaborazione del Trieste Convention & Visitors Bureau, con la direzione artistica di Gabriele Centis per la parte musicale e Lino Marrazzo per il teatro di prosa. Il programma completo su www.triestestate.it.

trieste

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×