Pistoia, l’area a verde in via Erbosa torna a vivere grazie a un patto di collaborazione tra Comune e circolo Arci

Il giardino rimarrà sempre aperto e potrà essere utilizzato per la realizzazione di attività ricreative e scolastiche Il giardino rimarrà sempre aperto e potrà essere utilizzato per la realizzazione di attività ricreative e scolastiche

Pistoia, l’area a verde in via Erbosa torna a vivere grazie a un patto di collaborazione tra Comune e circolo Arci.

A breve, l’area a verde limitrofa all’ex scuola elementare di via Erbosa sarà di nuovo aperta alla città. Nei giorni scorsi, infatti, è stato firmato un patto di collaborazione tra Comune di Pistoia e circolo Arci “L. Bugiani”, che vedrà quest’ultimo occuparsi della cura e della piccola manutenzione di questo giardino pubblico di 1.300 metri quadrati, inaccessibile da circa un decennio.

Lasciato alle cure attente dei volontari del vicino circolo Arci, quindi, quello spazio verde a due passi dal centro sarà adesso recuperato e ne verrà garantita la fruizione da parte della collettività, restituendolo così alla sua funzione originaria: quella di essere un luogo di aggregazione e di socializzazione. Come specificato nel patto, il giardino potrà essere utilizzato, oltre che dai cittadini, anche per la realizzazione di attività ricreative da parte parte dei volontari del circolo Arci di via Erbosa e messo a disposizione degli studenti della vicina scuola Raffaello per svolgere attività all’aperto.

«La collaborazione dei cittadini alla cura dei beni comuni è strategica ai fini della loro gestione – sottolinea Alessio Bartolomei, assessore al verde -. Si tratta di portare avanti, tutti insieme, un’idea di città più verde, più accogliente, andando anche a recuperare spazi che, come in questo caso, risultano inutilizzati da tempo. L’impegno delle realtà civiche può perfezionare le buone pratiche legate al verde urbano e generare un cambiamento finalizzato anche ad agevolare la condivisione delle responsabilità nella manutenzione degli spazi comuni.»

L’iniziativa del circolo Bugiani discende dal “Regolamento della partecipazione attiva per la collaborazione dei cittadini alla cura dei beni comuni”, in vigore già da alcuni anni, che permette alle associazioni prive di scopo di lucro di attivare collaborazioni con l’Amministrazione comunale per la cura, la gestione condivisa la rigenerazione di beni comuni. È possibile presentare una richiesta al Comune in qualunque momento (il testo del Regolamento è consultabile sul sito istituzionale, nella sezione “partecipazione”).

Ad oggi sono attivi circa cinquanta patti di collaborazione che riguardano, tra le vari attività, la cura e manutenzione di aree a verde, la realizzazione di iniziative ludico-didattiche, il recupero e la valorizzazione di tradizioni popolari in spazi pubblici.

Mentre i volontari del circolo Arci “Bugiani” si occuperanno dell’ordinario, il Comune dovrà provvedere alla manutenzione straordinaria delle strutture dell’area e collocare al suo interno cestini per i rifiuti e panchine, oltre a mettere a disposizione il materiale necessario a realizzare una recinzione che delimiti l’area sul lato scuola. Previsto, poi, anche il potenziamento dell’impianto di illuminazione, che permetterà di usufruire del giardino anche nelle ore serali.

Pistoia, l’area a verde in via Erbosa torna a vivere grazie a un patto di collaborazione tra Comune e circolo Arci

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...