Piacenza, si aprono le porte per “Via Emilia Classic” e i suoi veicoli storici

È tutto pronto per l’esposizione di moto e auto anni ’80 e ’90 che si terrà a Piacenza Expo e vedrà impegnata anche l’associazione “Due tempi bei tempi” e “Youngtimer”.

Piacenza, si aprono le porte per “Via Emilia Classic” e i suoi veicoli storici.

Piacenza Expo propone la prima edizione di Via Emilia Classic che raccoglie e rilancia la tradizione trentennale di mostre scambio a Piacenza. Ecco allora che dal 15 al 16 ottobre 2022, il quartiere fieristico di Piacenza ospiterà le diverse anime di una manifestazione fieristica nazionale in grado di attirare migliaia di visitatori appassionati ai temi dell’automobile e del motociclo in tutte le declinazioni. La mostra si fregia del patrocinio di Destinazione Turistica Emilia.

Via Emilia Classic è una vetrina per concessionari e commercianti, restauratori e carrozzieri. In contemporanea si svolgerà una mostra scambio dove collezionisti e ricambisti offriranno un catalogo di introvabili componenti per le marche più prestigiose. Via Emilia Classic ospiterà inoltre le associazioni e i sodalizi legati da una passione motoristica comune: dalla casa produttrice al tipo di veicolo fino ad arrivare ai memorabilia da raduno.

Le Demo live consentiranno al pubblico di appassionati di cimentarsi, sotto l’egida del Club Piacentino Automotoveicoli d’Epoca, in un circuito di match race appositamente predisposto. Il centro città vedrà il passaggio di veicoli d’epoca che si dirigeranno in fiera in occasione della giornata nazionale del veicolo d’epoca promossa da ASI prevista per domenica 16 ottobre. Così come alcuni percorsi di educazione stradale troveranno, nel padiglione 2, la Federazione Motociclistica Italiana protagonista di campagne di sensibilizzazione rivolte ai più giovani. FMI sarà attiva pure per un raduno di motociclisti che sosteranno nel quartiere fieristico. Di rilievo anche le mostre fotografiche: una antologica dedicata alla Via Emilia, un “come eravamo” che ben si abbina con la parte espositiva e che vede il coinvolgimento dei Comuni attraversati da questa arteria storica. L’altra dedicata al mito Ferrari: “Un promettente insuccesso – Ferrari 75” per i 75 anni della prima gara disputata proprio a Piacenza da una vettura della Casa di Maranello, la 125 S pilotata da Franco Cortese.

Tra i veicoli storici a due ruote sarà presente anche Franco Boscarato, porta bandiera dell’associazione “Due tempi bei tempi” e “Youngtimer” e presidente giovani CVSP (Crew Veicoli Storici Piacentini) ASI, che ha commentato: “Siamo un gruppo di appassionati e ci teniamo molto che le nostre moto possano far rivivere, anche solo guardandole, le emozioni che ci hanno trasmesso quando eravamo ragazzi. Dopo il successo di maggio, in cui abbiamo esposto più di 130 moto, sarà un’occasione per ripeterci, nonostante il numero di moto sia inferiore, circa una trentina, prima dell’altra esposizione che si terrà il 14 maggio 2023”.

A Franco e alla sua associazione è stata dedicata un’area di sette spazi, tra i quali sarà possibile ammirare una fila di moto 2 tempi, a partire dalla mitica HRD 125 White Horse fino alla Suzuki RG 500; una fila di “Youngtimer”, a partire dalla Kawasaki ZXR 400 fino alla MV Agusta F4 1000 di Fausto Ferrari, e le tre moto con la colorazione dell’associazione “2 Tempi Bei Tempi” che saranno disposte con al centro la Cagiva Mito del 1990 di Fausto Ferrari affiancata dall’Aprilia Futura del 1991 e dall’Aprilia RS del 1995.

Inoltre, saranno esposte due moto speciali dell’ex pilota statunitense di Superbike Ben Bostrom: il motard e la Ducati 998 con il numero 155, appartenente sempre a Fausto Ferrari.

Un weekend dunque di storia, stile, incontri e occasioni. La Via Emilia si racconta con passione attraverso i motori e gli oggetti di oggi e di ieri. Non mancherà, nella Food Valley italiana, una Trattoria Emiliana rivisitata in chiave Street Food per far emergere il senso ancora attuale di una destinazione Emilia che produce una qualità della vita invidiabile e un indotto significativo legato alla tradizione dei motori e della buona tavola.

L’ingresso avrà un costo di € 10,00 pagando alla cassa, ma sarà possibile acquistare i biglietti anche online sul sito www.viaemilia.show e tramite il circuito VivaTicket usufruendo del prezzo riservato a 9 euro.

Piacenza, si aprono le porte per “Via Emilia Classic” e i suoi veicoli storici

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...