fbpx
CAMBIA LINGUA

Montagnano: Riflettori puntati sul Giogo, al via la rassegna di teatro popolare.

Le prime quattro compagnie sul palco in un weekend lungo ricco di eventi

Montagnano (AR): Riflettori puntati sul Giogo, al via la rassegna di teatro popolare.

Il salotto a cielo aperto di Piazza della Chiesa a Montagnano è pronto ad aprire le sue porte. La XXXIIª edizione del Premio europeo di teatro popolareIl Giogo” si prepara ad ospitare compagnie provenienti da tutta Italia. Un weekend lungo di spettacoli apre la prima settimana di rassegna, che si completerà la settimana successiva con altri quattro appuntamenti dove il teatro sarà l’assoluto protagonista. Si parte: da giovedì 29 giugno a domenica 2 luglio saliranno sul palco quattro compagnie di teatro popolare provenienti dalla Toscana, dall’Umbria e dalla Campania.

La prima compagnia a salire sul grazioso palcoscenico di Piazza della Chiesa sarà la Compagnia Teatrale ‘La Nave dei Folli’ di Arezzo con lo spettacolo “L’usciere”, una storia che parla – sotto forma di parodia – delle figure di vittima e carnefice. “L’uscire” protagonista gestisce l’ingresso di un improbabile inferno dantesco, ma un banale errore ribalterà completamente la sua posizione, trasformandolo da carnefice a vittima. Gli interpreti sono Susy Lecca, Stefania Papini, Leonardo Fusai, Roberto Arrigucci e Claudio Giaccherini. Il testo e la regia sono di Roberto Arrigucci.

Montagnano (AR): Riflettori puntati sul Giogo, al via la rassegna di teatro popolare

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Da Arezzo ad Assisi: venerdì 30 giugno è la volta dell’Associazione TeatraleLe Voci Dentro’ con “Sogno di una notte di mezza sbornia”, una commedia liberamente tratta da “La fortuna di diverte” di Athos Setti. Una storia di sogni, vincite al lotto, superstizioni e credenze popolari di un’umanità dolente che solo in questo modo riesce a pensare a un futuro migliore, per sopravvivere al proprio presente. Gli interpreti sono Gianni Bevilacqua, Anna Gioconda Santovito, Giacomo Affricani, Susanna Peppoloni, Giuseppe Brizi, Raffaele Lombardo, Monica Barbanera, Alfio Rosati e Teresa Scialla. La regia è di Gianni Bevilacqua.

Da Assisi scendiamo verso sud fino ad arrivare a Salerno. A Montagnano arriva la ‘Compagnia Bellizzi’, che sabato 1° luglio farà divertire e riflettere il pubblico del Giogo con la loro commedia “Quaranta ma non li dimostra”. Un padre vedovo un po’ all’antica è alle prese con le sue figlie, e in particolare con la maggiore delle tre, Sesella, che non riesce a trovare marito. Il tentativo da parte del padre di “sistemarla” con un bravo ragazzo finisce per peggiorare la situazione. Nonostante il tema di fondo malinconico, lo spettacolo è estremamente comico, con ritmi serrati e un crescendo di divertimento. Gli interpreti sono Antonio e Maria Sannino, Alvaro Vitolo, Costanza Prezioso, Carmine Rossino, Simona Carbone, Eleonora ed Antonio Altieri, Alberto Di Pasquale e Orlando Cerrato. La regia è di Antonio Sannino.

Dalla Campania si torna in Toscana, più precisamente a Cascina, in provincia di Pisa. Domenica 2 luglio sul palco del Giogo c’è la ‘Compagnia L’Anello’ che presenta lo spettacolo “Taxi a due piazze”, una classica commedia degli equivoci dell’autore britannico Ray Cooney. È una storia di ordinaria follia, dove il protagonista è costretto, suo malgrado, a tenere in equilibrio un numero crescente di bugia e comune un maldestro giocoliere finirà per venirne sopraffatto. Fino a quando anche la verità sembrerà l’ennesima e (meno) credibile menzogna. Gli interpreti sono Grazia Gianni, Alessandra Bareschino, Orazio Cioffi, Achille Marciano, Simone Franchini, Olga Favara e Nicola Barbuti. La regia è di Luca Lunedì.

Montagnano (AR): Riflettori puntati sul Giogo, al via la rassegna di teatro popolare

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×