MILANO, VESOD E LA SUA “ARTE A SAN SIRO”

Milano, comunicato stampa: Porta la firma di Vesod, urban artist torinese di fama internazionale, nato nel 1981, il nuovo mega murale apparso in questi giorni su un palazzo di
piazzale Selinunte. Un’opera “solidale” realizzata nell’ambito del progetto “Arte a San Siro”, nato nel 2019 con il contributo del Comune e di varie associazioni per coinvolgere gli abitanti e i ragazzi del quartiere anche con laboratori artistici e linguistici.

ARTE A SAN SIRO: Nel cuore del quartiere milanese, in Piazzale Selinunte angolo Via Morgantini, dal 13 al 19 Luglio, l’artista internazionale VESOD realizzerà il primo di tre murales per il progetto di coesione sociale promosso dalla Società Cooperativa Impresa Sociale Bookcatering in partenariato con Il Telaio delle Arti APS e col sostegno di Alfabeti ODV. L’evento rientra nell’ambito dell’Avviso Pubblico “Contributi Coesione Sociale 2019” del Comune di Milano. Il progetto, con l’appoggio di Aler per la concessione del muro, si avvale inoltre della collaborazione, nonchè della sponsorizzazione della ditta Sikkens che per l’occasione ha messo a disposizione le sue vernici di altissima qualità con un’attenzione alla sostenibilità ambientale. L’intento dei promotori di Arte a San Siro è quello di rimodulare insieme il territorio, con l’obiettivo di portare l’arte a San Siro e aprire il quartiere alla città e non solo. Il sogno di Bookcatering, Il Telaio Delle Arti e Alfabeti è quello di avviare un percorso di rigenerazione dal basso, che metta al centro la partecipazione degli abitanti del quartiere e della città in un processo di progettazione partecipata dello spazio pubblico, come elemento propulsivo del cambiamento sociale. Il primo murale del progetto verrà realizzato nei prossimi giorni dallo street artist di fama internazionale Vesod, che attraverso il suo lavoro interpreterà il quartiere e la vita che ogni giorno vi si svolge, cogliendone gli aspetti più caratteristici e i sentimenti profondi degli abitanti. Arte a San Siro, attraverso l’arte urbana vorrebbe rendere il quartiere in cui operiamo da anni un luogo più bello e vivo, aperto agli stimoli anche artistici provenienti da diverse culture, rendendo i giovani e gli adulti che lo abitano gli attivi protagonisti di questi cambiamenti e delle prospettive sociali che si possono attivare.

 


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...