Milano, un pomeriggio di riflessione per la Giornata mondiale della Salute mentale

Lunedì 10 Ottobre, in occasione della Giornata mondiale della Salute mentale, il Comune di Milano organizza una serie di iniziative nell’ambito del palinsesto #Milano4mentalhealth

Milano, un pomeriggio di riflessione per la Giornata mondiale della Salute mentale

 

Oggi, lunedì 10 Ottobre, dalle ore 14 alle ore 18, presso la Fondazione Catella, in via De Castillia 28, si terranno una serie di laboratori ed attività teatrali aperte a tutti i cittadini. A seguire, dalle ore 18 alle ore 20, l’Amministrazione promuoverà un momento di riflessione, con dialoghi e approfondimenti che vedranno come protagonisti gli enti, le associazioni e le istituzioni che ogni giorno si occupano di cura e salute mentale sul territorio milanese.

L’assessore al Welfare e Salute Lamberto Bertolé interverrà con un dialogo dal titolo “Mi vedete? – L’adolescenza e la salute mentale: come riconoscere i campanelli d’allarme e costruire strategie condivise”. Si approfondiranno i temi dell’isolamento, dell’aggressività, delle variazioni di peso, del fenomeno “hikikomori” e del ruolo della scuola e della famiglia in queste particolari situazioni. Ne discuterà insieme alla presidente della cooperativa Minotauro Anna Arcari, alla preside dell’IIS Luxemburg Annamaria Borando, alla direttrice dell’Uonpia della Fondazione Policlinico Antonella Costantino, al docente di psichiatria delle dipendenze presso l’università Sapienza Sergio De Filippis, allo psicologo e docente universitario Matteo Lancini, al docente di Sociologia della salute presso l’Università di Bologna Antonio Maturo e alla presidente dell’Ordine degli psicologi della Lombardia Laura Parolin.

Alle ore 19.15 sarà la volta del dibattito intitolato “Fatti vedere da uno bravo! – Superare lo stigma e orientarsi tra i percorsi d’aiuto”, in cui si andrà a discutere di come a volte vi sia pregiudizio nei confronti di chi convive difficoltosamente con un disturbo mentale o con una temporanea situazione di disagio interiore, senza realmente cercar di comprendere i reali motivi alla basse di tale condizione.

Interverranno Alessandro Albizzati, direttore dell’Uonpia dell’Asst Santi Paolo e Carlo, Marina Brambilla, prorettrice per i Servizi agli Studenti dell’Università degli Studi di Milano, Elisabetta Camussi, associata di Psicologia Sociale presso l’Università di Milano Bicocca, Annalisa Cerri del Coordinamento tavolo salute mentale del Comune di Milano, Bernardo Dell’Osso, direttore del Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze dell’Asst FatebeneFratelli Sacco, la psicanalista Paola Ferri, Margherita Fioruzzi, Ceo e co-fondatrice di Mama Chat e Daiana Taddeo, medico di Medicina Generale dell’Ats Milano. Conduce la giornalista Rossella Scribano.  

Durante tutto il pomeriggio sarà inoltre possibile visitare, alla Stecca degli artigiani, la mostra “Arte in testa”, un’esposizione di lavori realizzati da persone con problemi di fragilità psicologica (seguite dalle associazioni sulla salute mentale coordinate dal Comune di Milano).

Durante la giornata del 10 prenderanno vita altre iniziative, come il Tram della Salute mentale, che percorrerà tutta Milano per incontrare i cittadini e portare loro il suo messaggio contro lo stigma. La partenza è prevista per le ore 14.45 in piazza Fontana. L’iniziativa fa parte del progetto “Città visibile” a cura del Comune di Milano e dell’Asst Fatebenefratelli Sacco.

Milano, un pomeriggio di riflessione per la Giornata mondiale della Salute mentale

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...