MILANO. JERU The DAMAJA in concerto al BIKO

188

Venerdì 26 ottobre al BIKO, in via Ettore Ponti 40, Jeru the Damaja si esibisce con i classici del suo repertorio.
Nasce a Brooklyn nel 1972 e, dopo i primi passi nell’hip hop, viene alla ribalta internazionale nel 1992 per la sua collaborazione con uno dei gruppi più stimati dell’epoca, i GangStarr di Guru e Dj Premier: il suo featuring nel pezzo I’m the Man dello storico album Daily Operation cattura l’attenzione di molti. 
Tra il 1993 e il 1994, Jeru Davis, questo il suo vero nome, mette in mostra tutto il suo talento e il suo stile, definito “hardcore conscious”, nell’album d’esordio The Sun Rises in the East anticipato dal singolo Come Clean e interamente prodotto da Dj Premier
Il successo definitivo arriva nel 1996 con la hit Ya Playin’ Yaself, anche grazie a un video che entra in rotazione sulle tv musicali. Il brano anticipa l’uscita del suo secondo album, Wrath of the Math, un concentrato di consapevolezza e stile in cui non manca un attacco alla commercializzazione dell’hip hop che gli vale una controffensiva (sempre in rima) da parte di The Notorious B.I.G., il cui giro è parte in causa nel testo critico del brano.

Il terzo album, Heroz4Hire, arriva nel 1999 e, pur non ottenendo lo stesso successo dei primi due, riceve comunque delle critiche positive. A questo seguono Divine Design (2003) e Still Rising (2007), in cui lo stile del rapper newyorchese si evolve ulteriormente facendo perno sulla sua lunga esperienza nella scena hip hop. 
Il suo ultimo lavoro è l’EP The Hammer, uscito nel 2014.

In tutti questi anni di carriera, Jeru The Damaja ha suonato, oltre che negli Stati Uniti, varie volte in Europa, Sud America, Asia e Africa, e ha collaborato con vari artisti tra cui i Groove Armada
Nel 2013 The Sun Rises in the East è stato inserito da About.com tra i 100 album hip hop più importanti di sempre per come rappresenta gli anni d’oro del rap. 
www.facebook.com/jeruthedamaja/ 

Ad aprire il live di Jeru The Damaja è Komo Sarcani, rapper congolese residente a Parigi attivo dagli anni ’90, con uno stile influenzato molto da jazz, soul e funk, e che ha collaborato con artisti internazionali come Guilty SimpsonIlla JBusta Flex e tanti altri.

Prima e dopo il live il Djset di STEVE DUB (akasoulsista)


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 

Commenti
Loading...