fbpx
CAMBIA LINGUA

Milano: “Grandi balletti” al Castello Sforzesco di Milano

L’esclusiva serata di gala in scena il 3 agosto 2023

Milano: “Grandi balletti” al Castello Sforzesco di Milano.

Il Galà di danza si conferma tra gli appuntamenti di danza più amati e “Grandi balletti”, in programma al Castello Sforzesco di Milano il 3 agosto, racchiude tutte le peculiarità che il pubblico si aspetta. Una serata dai titoli accattivanti che, tra virtuosismi spettacolari e coreografie di grande impatto, non mancherà di emozionare e incantare, coinvolgere e stupire.

“I nostri danzatori hanno tutti un backgroud di alta formazione classica, ma è per la loro artisticità unica e individuale che sono stati scelti per la nostra Compagnia”, spiega Carlo Pesta direttore artistico del Balletto di Milano. “Abbiamo pensato ad una serata che li valorizzi tutti indistintamente, perché tutti meritano di essere valorizzati. Sono giovani dalle grandi potenzialità, sia tecniche, che permettono loro di affrontare celebri brani del repertorio classico, sia interpretative. Doti che hanno dimostrato ampiamente durante tutta la stagione e ben note al pubblico che ci segue sempre con entuasiasmo”.

Il programma si annuncia dunque ricco di quei brani sempre attesi tra cui i pas de deux da Lago dei Cigni e La bella addormentata, ma presenta anche coreografie tratte dal repertorio esclusivo della Compagnia. “Abbiamo pensato di alternare con equilibrio i più noti passi a due a brani corali, tutti rigorosamente classici, che fanno parte di produzioni di grande successo internazionale tra cui “Viva Verdi”, che sarà ripreso in ottobre su richiesta dall’Ambasciatore italiano in Marocco per rappresentare la danza italiana a Rabat, Casablanca e altre città marocchine”.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Milano: “Grandi balletti” al Castello Sforzesco di Milano

Apertura e chiusura della serata con due coreografie neoclassiche di grande vivacità firmate da Agnese Omodei Salè su brani del sommo compositore italiano Giuseppe Verdi, rispettivamente tratti da Otello e dai Vespri Siciliani. Create in esclusiva per la Compagnia anche Daphnis et Chloé di Ravel e Romeo e Giulietta su musiche di Thaikovsky, con coreografie di Adriana Mortelliti il primo, di Federico Veratti il secondo. I due pas de deux di grande intensità emotiva celebrano l’amore appena sbocciato tra i giovani protagonisti delle rispettive storie.

Completano il programma tre pas de deux che, con i già citati “Lago” e “Bella” sono tra i capisaldi del grande repertorio classico: Le Fiamme di Parigi di Boris Asaf’ev, il celeberrimo Don Chisciotte di Minkus e Le Corsaire di Adam.

Si alternano nei brani in programma Paloma Bonnin, appena rientrata dal Paraguay dove è stata ospite di prestigiosi Galà, Annarita Maestri, Alessia Sasso, Giusy Villarà, Amanda Hall che con Emanuel Ippolito è reduce da un grande successo ad Orlando (Florida), Mattia Imperatore, Alberto Viggiano, Iroki Inokuchi e la new entry della Compagnia Gianmanuel D’Elia, giovane danzatore di formazione scaligera.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×