MILANO FOOD WEEK: DAL 2 ALL’8 MAGGIO UN RICCO CALENDARIO EVENTI CELEBRA LA 10a EDIZIONE

713

Milano, 18 Aprile 2019. Nel mese di maggio la città di Milano si apre alla musica, alla fotografia, al cinema, alla moda ed alla tecnologia, tutto rigorosamente sul tema del food: il cibo come catalizzatore di emozioni dalle mille sfumature.

Giunta alla sua decima edizione, la Milano Food Week è stata presentata in conferenza stampa, alla presenza del presidente Federico Gordini, affiancato per l’occasione da testimonial d’eccezione quali gli chef Carlo Cracco e Davide Oldani, Fabiana Scavolini AD di Scavolini SPA (main sponsor del progetto), moderati dalla giornalista Maddalena Fossati Dondero Direttore de “La Cucina Italiana”.

La conferenza stampa ha avuto luogo presso la Terrazza Duomo 21, location che diventa il quartier generale della Milano Food Week ed ospita per l’occasione il Food business Forum e gli aperitivi a tema. Il food come fil rouge di un racconto collettivo che, partendo da Piazza Duomo arriva a toccare anche le periferie, contaminando con quasi ogni forma di linguaggio artistico un palinsesto strutturato in oltre 100 eventi caratterizzati dalle seguenti tematiche: Milano e il food, Stage Food, Sound Design Food, Health & Wellness Food, International Food, Millennials & Gen Z Food, Fashion & Lifestyle Food, Food Business, Sostenibilità e Aperitivo.

Dieci anni, un traguardo importante per il progetto Milano Food Week, nato dall’idea di Federico Gordini ed un gruppo di amici che lo stesso Gordini ha ricordato esser nato dal basso sulla scia dell’entusiasmo per quello che da li in poi sarebbe stato EXPO 2015. “Nel corso degli anni Milano Food Week è diventata un osservatorio sui cambiamenti non solo del mondo del food, ma anche di tutta la città di Milano. Sono molto felice di poter tracciare un bilancio di questi cambiamenti e riflettere sul futuro del nostro settore – afferma Gordini – insieme a tanti chef, divulgatori, produttori, imprenditori, manager e vertici istituzionali che hanno scritto con noi tante pagine della storia della nostra manifestazione”.

La Milano Food Week in programma dal 2 all’8 maggio è strutturata secondo un ricchissimo calendario di appuntamenti ed eventi che vede 40 chef coinvolti in storycooking, 4 cucine tematiche disseminate in città, 10 temi per mostrare il cambiamento del settore food nell’ultimo decennio e tanti incontri aperti al pubblico, per vivere il cibo attraverso la viva voce dei protagonisti e non solo.

A dare il via alla settimana della Milano Food Week è la mostra fotografica che, dal 27 aprile al 5 maggio, anima Corso Vittorio Emanuele attraverso un racconto ad immagini che ripercorre l’evoluzione del cibo e di Milano, il percorso fotografico firmato Luca Binetti è realizzato a cura de La Cucina Italiana, la storica rivista di cultura enogastronomia edita da Condè Nast che proprio nel 2019 compie 90 anni.

In Piazza Duomo giovedì 2 maggio l’opening della kermesse è affidata alla performance della chef Viviana Varese, mentre venerdì 3 maggio è la volta dei “tre tenori” Andrea Berton, Davide Oldani e Daniel Canzian, che rendono omaggio al loro maestro Gualtiero Marchesi realizzando ciascuno una ricetta in suo onore.

Fino al 5 maggio, sempre in Piazza Duomo, verrà collocata una delle quattro cucine Scavolini (con allestimento Mia by Carlo Cracco ed elettrodomestici Samsung ), la Stage Kitchen in cui il pubblico ha la possibilità di imparare, gustare ed ascoltare gli interventi degli chef e personaggi illustri mentre realizzano la loro particolare “ricetta-tributo” a Milano.

Del resto è la stessa Fabiana Scavolini, AD del noto marchio a ricordare come la cucina sia un luogo conviviale che nel corso del tempo si è sempre più aperta sul living. “La partnership con la Milano Food Week nasce da una visione condivisa che affonda le proprie radici nella ricerca e nella responsabilità sociale, valori fondanti della nostra filosofia e che hanno reso Scavolini orgogliosa promotrice dell’iniziativa e del fitto programma di Storycooking, saggi cinematografici e forum scientifici che accompagna no e arricchiscono un circolo virtuoso che coinvolge tutti i protagonisti del settore, dai produttori ad appassionati e consumatori” – afferma.

La seconda cucina tematica è la Lifestyle Kitchen, ha come base CityLife e li vi confluiscono i trend gastronomici e si analizzano le reciproche influenze tra stili di vita e abitudini di consumo. Mentre in San Babila, la moda incontra il cibo nella Fashion Kitchen (al Brian & Barry Building) ed infine alla IULM la Young Kitchen è teatro di dibattiti, esperienze e laboratori con gli studenti dell’università e non solo. Tra i vari eventi in programma per Millennials e Gen Z segnaliamo per mercoledì 8 maggio dalle 16.30 alle 18.00 “I segreti del pairing perfetto tra focacce e cocktail”, realizzato in collaborazione con Dry Milano.

Alla Milano Food Week non manca certo lo spazio per la sostenibilità sociale ed ambientale e per l’occasione JustEat realizzerà il primo risotto solidale per aiutare la Caritas Ambrosiana. Con la partecipazione dello chef Eugenio Boer, nella cucina del Refettorio Ambrosiano saranno preparati 25 kg di risotto alla milanese, che sarà consumato dagli ospiti del refettorio ed in parte consegnato a domicilio alle altre case accoglienza di Caritas Ambrosiana.

Spazio, come anticipato, anche alle periferie, in particolare al Barrio’s, il centro di aggregazione nato nel 1997 nel quartiere della Barona grazie ad alcune ONLUS ed al Comune di Milano, sarà animato dal 3 al 5 maggio con la Street Food Parade, un’area di Food Truck dove tra cibo di strada e musica live si vivrà un’esperienza unica e coinvolgente. Nelle stesse date invece a ovest di Milano, presso Mare Culturale Urbano avrà luogo “Cucina e accogli” un workshop dove si parlerà di migranti e inclusione attraverso il cibo.

Il cinema CityLife Anteo ospita per tutta la settimana della Milano Food Week una rassegna curata dal critico Marco Lombardi che, attraverso dei film iconici, rende omaggio al forte legame tra food e cinema. Venerdì 3 maggio alle ore 17.30 sarà proiettato “The Great Italian” il documentario dedicato al grande maestro Gualtiero Marchesi, ed al termine della proiezione si terrà una tavola rotonda sul tema “Il food come ingrediente di intrattenimento”.

Per il programma dettagliato della Milano Food Week si rimanda al sito www.milanofoodweek.it

Articolo e foto di Settimio Martire


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...