MILANO: 35 ANNI DI SWATCH CELEBRATI SU VIA MONTENAPOLEONE CON TIME TO ART

292

Milano, 10 Aprile 2018. E’ stata inaugurata martedì 3 aprile nel quadrilatero della moda la mostra Time To Art che celebra il legame tra arte, moda e design del rinomato brand svizzero di orologi in occasione del suo 35° compleanno.

Sarà possibile visitarla gratuitamente fino a venerdì 13 aprile, si tratta di un percorso a cielo aperto che, partendo da piazzetta Croce Rossa e snodandosi lungo tutta Via Montenapoleone, ripercorre con delle specifiche installazioni il trentacinquennale del marchio Swatch.

Una storia che ha inizio il primo marzo del 1983 con l’arrivo sul mercato del primo modello di Swatch, preciso ma leggero, colorato ed economico. Questo orologio ha rappresentato una vera rivoluzione di costume. Fu definito “un sorriso indossato al polso” perché ogni modello era una provocazione. Da subito nei suoi quadranti vennero riprodotte opere d’arte tant’è vero che una mostra da poco conclusa al MoMa di New York ha inserito 3 iconici esemplari di Swatch tra gli oltre 100 oggetti che hanno fatto la storia del XX secolo.

La mostra Time To Art si compone anche di due installazioni specifiche ed altrettante di performance: le installazioni del Maxi Swatch Exhibition allestite nella VIP Lounge del civico 23, si compone di 26 maxi orologi creati da alcuni celebri artisti (Fornasetti, Folon, Du Pasquier) e famosi registi (Kurosawa, Almodovar, Altman), e dai giovani designer dello IED. Le edizioni limitate acquistabili in tiratura limitata sono disponibili presso il flagship store in cui fa bella mostra lo Swatch Milano limited edition ed il celebrativo del 35° anniversario, realizzato da Ugo Nespolo e prodotto in tiratura limitata.

Lungo il percorso anche due singolari box, nel primo, l’artista Stefano Ogliari Badessi ha creato SPACE AND TIME, una divertente e surreale installazione che collega il tempo, l’arte e le persone.

Il secondo invece, ospita un coloratissimo set fotografico, diretto dall’artista spagnolo Xepo W.S., in cui gli ospiti possono farsi scattare un ritratto personalizzandolo a piacere e diventare così parte del progetto FACES OF MILAN.

Swatch ha avuto nel corso degli anni tra i suoi designer famosi progettisti legati al capoluogo lombardo, come Paola Navone, Michele De Lucchi, Alessandro Mendini, Ettore Sottsass, Andrea Branzi, Bruno Munari e tra i più giovani Stefano Ogliari Badessi. L’azienda poi grazie al The Swatch Art Peace Hotel di Shanghai, collabora strettamente con artisti, musicisti e fashion designer, a sostegno del talento e della creatività.

Ecco alcune immagini della mostra Time To Art

Articolo di Settimio Martire

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...