Macerata, “Torpedine”: il festival dedicato alla musica elettroacustica

Macerata, la musica elettronica ed elettroacustica – all’interno della poetica dell’autore – come elemento della colonna sonora applicata al cinema d’animazione, mezzo poetico ed espressivo che favorisce una sperimentazione volta alla ricerca di sinestesie tra suono e colore, tratto pittorico e timbro.

Tutto questo è “Musica organica” il primo dei due spettacoli di “Torpedine” il nuovo festival dedicato alla musica elettroacustica organizzato dall’Associazione Nuova Musica  in collaborazione con l’assessorato alla Cultura del Comune di Macerata e i collettivi del Museodelsynt/AcusmatiqMatm. L’appuntamento è per domani, sabato 15 gennaio, alle 17.30 nell’auditorium della  Biblioteca Mozzi Borgetti.

In programma proiezioni di video d’animazione di Simone Massi, Mara Cerri e Magda Guidi con la sonorizzazione di Stefano Sasso,  a seguire live performance di Loris Cericola  che cura le manipolazioni visive e sonore mentre Stefano Sasso si occuperà delle rielaborazioni audio.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Domenica 16 gennaio,  stesso luogo e stessa ora, ci sarà “Endecasillabi”,  un concerto poetico-musicale per strumenti elettronici ed acustici e la riproduzione fonografica meccanica di alcuni canti selezionati dalle tre cantiche della Divina Commedia letti da interpreti storici quali Giorgio Albertazzi, Arnoldo Foà, Carlo D’Angelo e Vittorio Gassman. Parteciperanno Paolo Bragaglia, elettronica e fonografo, Roberto Paci Dalò, clarinetti, flauti ed elettronica, Giacomo Piermatti,  contrabbasso ed elettronica, Gianluca Gentili, chitarra ed elettronica e Rosita Ippolito, viola da gamba e lirone.

Si ricorda che l’ingresso alla Biblioteca Mozzi Borgetti  – gratuito con prenotazione obbligatoria da effettuarsi su rassegnadinuovamusica.comè consentito solo ai possessori di super Green pass e indossando la mascherina Ffp2.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...