Lecco, Al via la differenziata nei cimiteri di Lecco

Lecco, Nella gestione dei rifiuti, la raccolta differenziata parte da una prima importante azione messa in atto dai cittadini, nel più generale obiettivo di ridurre il più possibile il residuo non riciclabile da smaltire. A tal fine a partire da giovedì i contenitori già presenti nei cimiteri verranno riorganizzati in maniera tale da consentire una differenziazione dei rifiuti prodotti all’interno degli stessi. Il tutto sarà accompagnato anche da una cartellonistica informativa atta a rendere semplici e corrette le attività di conferimento.

“Differenziare, non solo a casa propria, ma anche nei luoghi che interessano l’intera collettività – sottolinea l’assessore all’ambiente del Comune di Lecco Renata Zuffi -, deve essere un impegno di tutti i cittadini per raggiungere standard di vita più sostenibili e tendere, nel lungo periodo, a una razionalizzazione dei costi dei servizi. In questa direzione, quella di una raccolta differenziata sempre più precisa e accurata, va l’estensione della raccolta differenziata a tutti i cimiteri cittadini, dove a partire dalla prossima settimana verranno collocati, in punti di facile accesso, alcuni contenitori dedicati alla raccolta dei rifiuti prodotti all’interno dei cimiteri, corredati da indicazioni sempre utili a prevenire differenziazioni scorrette”.

2010 cimitero monumentale

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

I cimiteri interessati saranno dunque il Monumentale di via Parini – viale Turati, dal quale partiranno giovedì le operazioni di sistemazione dei contenitori, il cimitero di Laorca di via alla Grigna, il cimitero di Castello di via Solferino, il cimitero di Acquate di Via Foscolo, il cimitero di Rancio di Via Bonaiti, il cimitero di Maggianico di via Luini e il cimitero di Chiuso di corso Bergamo. I contenitori di cui saranno dotati consentiranno la differenziazione della frazione organica, composta principalmente da fiori recisi, piante e sfalci dai rifiuti da collocare nella frazione indifferenziata, come le corone, i fiori di plastica, lumini e ceri.

“La riduzione dei rifiuti parte dai nostri stili di vita e dai comportamenti di ciascuno di noi – prosegue l’assessore Zuffi – come persona e come comunità, famiglia, condominio, azienda, e singolo ufficio. Tutti noi possiamo, differenziando i nostri rifiuti e rendendo virtuosa la catena della gestione, favorire il riciclo e il riutilizzo”.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...