fbpx
CAMBIA LINGUA

La Spezia: in Piazza Europa “La verità, vi prego, sull’amore”

L'amore vissuto, frainteso, idealizzato, ferito, tradito, spietato, insomma l'amore. Raccontato e cantato da Stefano Massini e Luca Barbarossa, produzione Sava' Produzioni Creative e OTR Live

La Spezia: in Piazza Europa “La verità, vi prego, sull’amore”

Saranno Stefano Massini e Luca Barbarossa ad inaugurare la 4^ edizione della rassegna La Spezia Estate Festival, che dal 15 luglio al 17 agosto trasformerà l’arena di Piazza Europa in un teatro all’aperto.

Come nelle precedenti edizioni, il cartellone punta sulla diversificazione degli spettacoli, dando spazio a qualsiasi genere di teatro: classico e moderno, popolare e comico, di ricerca o leggero, per soddisfare diverse fasce di pubblico.

L’appuntamento é per sabato 15 luglio alle ore 21.30 con La verità, vi prego, sull’amore: come nella poesia di Wystan Hugh Auden che dà il titolo allo spettacolo, così tentiamo un’indagine su cosa sia l’amore, oltre. Oltre le frasi fatte. Oltre i tutorial sentimentali, oltre la melassa dei romanticismi preconfezionati e oltre le infinite narrazioni d’amore che da film, libri e canzoni si sono stratificate in noi, rendendoci ostaggi di modelli e copioni. Tutto in amore appare oggi già visto, già sentito, già noto. E allora proviamo se non altro a cercarla, questa verità.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

La Spezia: in Piazza Europa "La verità, vi prego, sull'amore"

È quello che faranno Stefano Massini divulgatore pop, graffiante, ironico, spiazzante, indagatore delle storie quotidiane e degli stati d’animo, unico autore italiano nella storia ad aver ricevuto un Tony Award, l’Oscar del teatro americano e Luca Barbarossa, nel loro recital suonato intrecciando sul palco parole e musica.

Stefano Massini racconterà l’amore con testi inediti accompagnato da brani scritti per l’occasione da Luca Barbarossa che andranno poi a dar vita a un album di inediti. Uno spettacolo unico dove le storie si intrecceranno con la canzone d’autore per coinvolgere il pubblico in un viaggio, in un caleidoscopio di immagini, in un grande gioco di stimoli, sensazioni, suggestioni e sensibilità.

L’amore sotto la lente del microscopio, l’amore sul banco degli imputati, l’amore sul lettino dell’analista, l’amore sulla partitura dell’ orchestrale. L’amore che ci circonda, ovunque. Eppure non sai bene cosa sia. La verità, vi prego, sull’amore. 

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×