fbpx
CAMBIA LINGUA

Geolier all’università Federico II: «Su Napoli tanti stupidi pregiudizi»

Il rapper confida agli studenti: «Ho mille paure come voi»

Geolier all’università Federico II: «Su Napoli tanti stupidi pregiudizi».

Quando ha fatto il suo ingresso nell’ateneo con sede a Scampia, è stato accolto con un caloroso applauso. Emanuele Palumbo, in arte Geolier, si è sottoposto alle domande dei circa 500 studenti della Federico II.

«Sono felice – ha detto il rapper arrivato secondo a Sanremo -. Mi sento anche onorato di stare qui tra voi. Qua dentro non posso insegnare niente a nessuno, anzi posso solo imparare. Non è una lezione, ma una chiacchierata tra amici e ho mille paure e mille ansie come le avete voi».

Poi Geolier ha detto la sua anche su Napoli e i pregiudizi che l’accompagnano: «Tutti i pregiudizi su Napoli sono sbagliati. Il pregiudizio più brutto che ho sentito – ha spiegato il cantante – è quello sull’orologio, di chi viene da Milano e chiede di tenergli da parte la collanina o l’orologio. Mi danno fastidio, sono pregiudizi stupidi, perché poi vediamo che nella classifica dei reati Napoli viene dopo tante grandi città. In tutto il mondo c’è un lato buono e uno cattivo. Napoli non è solo un lato cattivo, ha anche tante cose belle».

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Il rapper ha anche dichiarato che non abbandonerebbe mai Napoli: «Aldilà del legame che ho con la gente e la città e l’ispirazione che mi dà – ha spiegato -, Napoli mi ha creato. Non posso portare questo in un’altra città. Io sto combattendo per portare l’industria musicale a Napoli e poi me ne vado io? No, non succederà mai».

 

Geolier

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×