fbpx
CAMBIA LINGUA

Ediltrophy: la nuova edizione arriva in città

Selezioni regionali della Gara di Arte muraria.

Ediltrophy: la nuova edizione arriva in città.

A Grosseto, sabato 9 settembre , dalle ore 8.00 alle ore 14:00, Piazza Dante ospiterà le selezioni regionali della Gara di Arte Muraria “Ediltrophy’23”, durante le quali coppie di mastri muratori, provenienti da tutta la Toscana, si sfideranno nella realizzazione di un manufatto progettato a “regola d’arte”.

L’iniziativa, organizzata dalla Scuola Edile Grossetana, è supportata dal Comune di Grosseto con il patrocinio del Ministero del lavoro, dalla Commissione paritetica nazionale per le Casse edili, degli Ordini professionali degli ingegneri e dei geometri e geometri laureati, e dall’Inail. I partecipanti si cimenteranno nella costruzione di manufatti di uso comune (panchine, barbecue, murature) così da mostrarne alla comunità le fasi di realizzazione e le abilità da esse richieste. L’obiettivo è quello di sensibilizzare il grande pubblico sulle tematiche connesse alla formazione alla sicurezza sul lavoro, promuovendo, al tempo stesso, il settore edile.

I vincitori delle selezioni regionali parteciperanno alla finale nazionale che si svolgerà a Bari il 21 ottobre, in occasione della giornata conclusiva del SAIE (Salone Internazionale dell’Edilizia), dove verranno eletti i migliori muratori di quest’anno.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

I manufatti realizzati verranno poi donati alle Amministrazioni comunali per l’arredo di parchi, strade pedonali e parchi pubblici.

La manifestazione rappresenta l’occasione ideale per promuovere le tecniche e le capacità messe in campo ogni giorno dai muratori durante la progettazione di tutti quegli oggetti utilizzati nella quotidianità – commentano il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l’assessore alla Cultura Luca AgrestiRingraziamo tutti coloro che si sono mobilitati per portare le selezioni a Grosseto, offrendo così ai cittadini l’opportunità di vedere, sotto un’altra luce, uno dei mestieri più antichi”.

Grosseto

 

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×