fbpx
CAMBIA LINGUA

E’ tutto pronto per il debutto di Popsophia ad Ancona

E’ tutto pronto per il debutto di Popsophia ad Ancona

Il festival nazionale che si svolgerà ufficialmente a marzo, sbarca alla Mole Vanvitelliana con l’attesa anteprima dei philoshow inediti ideati e realizzati dalla direttrice artistica Lucrezia Ercoli appositamente per la città nel periodo natalizio. Andati a ruba nel giro di 24 ore i posti prenotabili messi a disposizione dall’organizzazione per gli spettacoli di sabato 16 dicembre e domenica 17 dicembre.

Sarà però possibile comunque assistere all’evento e avere un biglietto per i posti non assegnati in prenotazione. Per consentire inoltre la più ampia partecipazione possibile, coloro che non troveranno posto all’auditorium potranno prendere parte all’evento grazie all’allestimento di un monitor ledwall in un’altra sala della Mole Vanvitelliana che trasmetterà in diretta lo spettacolo.

Una risposta di pubblico che lascia ben sperare per il futuro della manifestazione: “Non ci aspettavamo una risposta così rapida e un sostegno e consenso così diffuso – ha detto la direttrice artistica Lucrezia Ercoli – siamo certi che il pubblico anconetano saprà offrirci uno stimolo ulteriore a far bene e ad estendere e allargare gli orizzonti della pop filosofia a tutto il tessuto culturale della città”. E anche la mostra “Bello è il brutto e brutto è il bello”, visitabile in presenza e attraverso i visori VR nella galleria modulare e virtuale di MeGa, nei primi giorni di apertura ha fatto registrare il tutto esaurito di prenotazioni.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Il sipario di Popsophia si apre dunque sabato 16 con il philoshow “Caro Babbo Natale…”: spettacolo filosofico musicale che attinge all’immaginario cinematografico del Natale come mito del desiderio, della speranza attraverso le voci di chi lo ha raccontato tramite la scrittura.

Relatrici sul palco assieme a Lucrezia Ercoli, un terzetto di donne scrittrici d’eccezione: Licia Troisi, divulgatrice e scrittrice fantasy che affronterà il Natale dal punto di vista astronomico, dal solstizio d’inverno fino alla “stella cometa”, Giulia Caminito, vincitrice del premio Campiello con “L’acqua del lago non è mai dolce” che presenterà un estratto del suo nuovo libro ancora inedito che racconta come la ricerca delle luci di Natale in soffitta facciano riemergere antichi sentimenti e Giulia Ciarapica, scrittrice e book blogger marchigiana cui spetterà ripercorrere il topos del Natale nella letteratura. A intervallare le lectio delle ospiti l’esecuzione live della band di Popsophia, la Factory che proporrà un repertorio natalizio fra brani che costituiscono l’inevitabile colonna sonora delle festività e scelte musicali più inusuali.

Domenica 17 dicembre è la volta del secondo philoshow dal titolo “Caro amico ti scrivo…”. Una serata dedicata all’avvenire con la musica immaginifica di Lucio Dalla e le parole della filosofa Lucrezia Ercoli e del critico musicale Carlo Massarini, l’indimenticato Mister Fantasy. Un viaggio nelle storie visionarie delle canzoni di Lucio Dalla, dagli esordi fino allo scat, da canzoni gioco come Attenti al lupo, fino alle ballate come Caruso, alternando reale e surreale, libertà e teatralità. Per chiudere con le parole di “Futura”: “Chissà Chissà domani…”.

Ancona, il debutto di Popsophia alla mole

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×