fbpx

Bologna: ART BEATS, Musei Civici di Bologna in Musica il 16 e il 17 settembre 2023

Un progetto diffuso per incontrare, vedere e ascoltare l'arte promosso da Settore Musei Civici Bologna e AEB Industriale.

Bologna: ART BEATS, Musei Civici di Bologna in Musica il 16 e il 17 settembre 2023.

Il Settore Musei Civici Bologna e AEB Industriale, azienda leader internazionale nel settore dell’audio professionale con sede a Crespellano (BO), sono lieti di annunciare una nuova partnership per regalare cultura alla città di Bologna.

In occasione del cinquantesimo anniversario della sua nascita, AEB Industriale ha scelto i musei civici felsinei per festeggiare e condividere questo importante traguardo, offrendo al pubblico un doppio dono: la gratuità di ingresso ai Musei Civici di Bologna durante un fine settimana e la fruizione del progetto diffuso ART BEATS – Musei Civici di Bologna in Musica che unisce arte e musica per un’innovativa modalità di fruizione e partecipazione.
Il Settore Musei Civici Bologna e AEB Industriale hanno creato insieme un progetto culturale per l’inclusione e la partecipazione.

Nelle giornate di sabato 16 e domenica 17 settembre 2023, i visitatori potranno accedere a titolo eccezionalmente gratuito in sette sedi museali selezionate tra tutte e sei le aree disciplinari in cui si articola il Settore Musei Civici Bologna, nei rispettivi orari di apertura: Museo Civico Archeologico, Museo Civico Medievale, Collezioni Comunali d’Arte, MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna, Museo internazionale e biblioteca della musica, Museo del Patrimonio Industriale e Museo civico del Risorgimento.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Oltre che alla visione e al dialogo con l’arte, il pubblico sarà invitato all’ascolto di sette installazioni sonore, ognuna ispirata alle collezioni del museo associato, commissionate da AEB Industriale ad altrettanti compositori e musicisti, esponenti della poliedrica scena artistica bolognese. La suggestione visiva di questi sette luoghi di cultura della città si trasformerà così in note musicali per offrire una coinvolgente esperienza immersiva ai visitatori. Attraverso la creazione di un QR Code ogni composizione resterà a disposizione del museo associato in via permanente, per permettere a tutti gli interessati di scaricarle in occasione della loro visita.

Per Eva Degl’Innocenti, direttrice Settore Musei Civici Bologna:

“La collaborazione con AEB Industriale, basata sulla co-progettazione culturale per la produzione di nuove opere sonore, rappresenta una modalità virtuosa di collaborazione pubblico-privata che ci consente di offrire gratuitamente al pubblico una nuova esperienza di fruizione dei nostri musei e di valorizzare un patrimonio e una terra che sono artefici di eccellenza in ogni settore”.

Per Arturo Vicari, fondatore e amministratore delegato di AEB Industriale:

“La passione per la musica e il desiderio di far arrivare a migliaia di persone le emozioni che i grandi artisti sono capaci di suscitare mi hanno guidato nel far crescere AEB Industriale. Una storia aziendale di successo che compie cinquant’anni e che desidero condividere con la città di Bologna regalando l’emozione di entrare in un museo dove l’arte possa essere vista e ascoltata”.

Con questa importante iniziativa frutto di una convenzione con i Musei Civici di Bologna, AEB Industriale, azienda fondata a Bologna nel 1973, vuole raccontare la lunga strada percorsa nel segno di una crescita comune, valorizzando in maniera originale un patrimonio culturale di grande eccellenza, sottolineando il suo legame con la città e contribuendo a diffondere la cultura e la passione per la musica. Una passione che si è trasformata negli anni in un’esperienza pluridecennale nel settore dell’audio professionale, che ha portato l’azienda a diventare leader a livello internazionale nella progettazione e produzione di impianti di sonorizzazione per grandi eventi in tutto il mondo.

Settore Musei Civici Bologna:

Il Settore Musei Civici Bologna racconta, attraverso le sue collezioni, l’intera storia dell’area metropolitana bolognese, dai primi insediamenti preistorici fino alle dinamiche artistiche, economiche, scientifiche e produttive della società contemporanea.
Un unico percorso diffuso sul territorio, articolato per aree tematiche. Archeologia, storia, storia dell’arte, musica, patrimonio industriale e cultura tecnica sono i grandi temi che è possibile affrontare, anche attraverso percorsi trasversali alle varie sedi.
Fanno parte del Settore Musei Civici Bologna: MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna, Museo Morandi e Casa Morandi, Museo per la Memoria di Ustica, Museo Civico Archeologico, Museo Civico Medievale, Collezioni Comunali d’Arte, Museo Civico d’Arte Industriale e Galleria Davia Bargellini, Museo del Tessuto e della Tappezzeria “Vittorio Zironi”, Museo del Patrimonio Industriale, Museo civico del Risorgimento, Museo internazionale e biblioteca della musica, oltreché lo spazio espositivo di Villa delle Rose.
Il Settore Musei Civici Bologna si occupa inoltre del progetto di valorizzazione culturale del Cimitero Monumentale della Certosa di Bologna.

AEB Industriale:

AEB Industriale è un’azienda leader a livello internazionale nella progettazione, produzione e commercializzazione di prodotti e sistemi per l’audio professionale e la sonorizzazione pubblica con sede a Crespellano. Fondata a Bologna nel 1973 dall’Ing. Arturo Vicari, l’azienda è oggi presente in 135 paesi e fornisce impianti di sonorizzazione per i più importanti concerti al mondo e per manifestazioni di rilievo nazionale come il Festival di Sanremo di cui è stata fornitore negli ultimi cinque anni. L’export rappresenta Il 91% del fatturato di AEB Industriale che punta in primo luogo sulla qualità tecnologica dei suoi prodotti, investendo in Ricerca & Sviluppo l’8% del fatturato.
AEB Industriale è l’anima fondatrice di uno dei gruppi leader in questo settore; gruppo che nel 2023 prevede un fatturato superiore ai 240 milioni di euro e di cui Arturo Vicari è CEO.

Bologna: ART BEATS, Musei Civici di Bologna in Musica il 16 e il 17 settembre 2023

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×