fbpx
CAMBIA LINGUA

Andrea Pennacchi in “Una piccola Odissea” a La Spezia Estate Festival

Ha vinto il Nastro d'Argento nella sezione Grandi Serie 2023 come “Miglior Attore Non Protagonista” per la sua straordinaria interpretazione in "Tutto chiede salvezza", serie rivelazione di Netflix

Andrea Pennacchi in “Una piccola Odissea” a La Spezia Estate Festival.

Il cartellone della rassegna La Spezia Estate Festival 2023 prosegue lunedì 31 luglio in piazza Europa (ore 21.30) con Andrea Pennacchi, autore e interprete di “Una piccola Odissea”.

Teatrista dal 1993, Pennacchi ha iniziato il suo viaggio col Teatro Popolare di Ricerca di Padova. È noto al pubblico televisivo come “Il Poiana”, dal nome del personaggio del programma Propaganda Live su LA7, di cui è spesso ospite. Per il cinema, ha lavorato con Andrea Segre, Carlo Mazzacurati, Silvio Soldini. È spalla di Paola Cortellesi in Petra, serie Sky uscita a settembre 2020.

Ha vinto il Nastro d’Argento nella sezione Grandi Serie 2023 come “Miglior Attore Non Protagonista” per la sua straordinaria interpretazione in “Tutto chiede salvezza”, serie rivelazione di Netflix.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Scrive Pennacchi nelle note di spettacolo: “Sono venuto in possesso di una copia dell’Odissea abbastanza presto: quand’ero alle medie, mio padre gestiva lo stand libri alla festa dell’Unità del mio quartiere, mentre mia mamma regnava incontrastata sulle fumanti cucine. La pioggia aveva danneggiato una versione in prosa della Garzanti, e mio papà me la regalò. Non c’era differenza, per me, tra Tolkien e Omero, era una grande storia, anzi una storia di storie, in cui non faticavo a riconoscere le persone che amavo: mio padre che torna dal campo di concentramento, mia madre che aspetta, difendendosi dagli invasori, i lutti, la gioia. E ho sempre desiderato raccontarla. L’Odissea è stata definita: ‘un racconto di racconti’, una maestosa cattedrale di racconti e raccontatori, attraversata da rimandi ad altre storie, miti, in una fitta rete atta a catturare il lettore. Proprio il suo essere costruita mirabilmente per la lettura, però, la rende difficile da raccontare a teatro, ricca com’è. Abbiamo pensato di restituirne il sapore di racconto orale proponendone una versione a più voci, che dia il giusto peso anche alla ricca componente femminile e al ritorno vero e proprio”.

I biglietti sono in vendita presso il Botteghino del Teatro Civico (ingresso da via Carpenino), aperto dal lunedì al sabato dalle ore 8.30 alle ore 12.30 (il mercoledì anche dalle 16 alle 19).

foto Pennacchi

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×