fbpx

Al via domani InVisibile Festival: dal 20 al 22 ottobre a IBM Studios Milano

Per rendere visibili bisogni, desideri, fragilità e visioni delle nuove generazioni.

Al via domani InVisibile Festival: dal 20 al 22 ottobre a IBM Studios Milano.

Milano. Al via domani in Piazza Gae Aulenti, presso IBM Studios Milano, la prima edizione di InVisibile Festival, il festival organizzato dalla fondazione Bullone e dedicato alle nuove generazioni per generare nuove consapevolezze tra giovani e adulti attraverso il dialogo e il potere trasformativo dell’arte e della narrazione. Saranno i ragazzi e le ragazze del Bullone, i B.Liver, i veri protagonisti del festival che andrà avanti fino a domenica 22 ottobre. Non ci saranno palchi: IBM Studios si trasformerà infatti in una grande agorà in cui tutti potranno prendere la parola ed esprimere idee, emozioni e desideri.

La fondazione Bullone, fondata dall’imprenditore sociale Bill Niada nel 2012, lavora con adolescenti e giovani adulti che vivono o hanno vissuto l’esperienza di malattie gravi o croniche, coinvolgendoli in progetti con aziende e professionisti attraverso cui poter andare oltre la malattia e ritrovare la propria identità, le proprie passioni, sviluppare competenze e condividere talenti.

PROGRAMMA DELLA PRIMA GIORNATA

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

In-Redazione

A dare il via a InVisibile Festival – dopo i saluti di Luca Altieri, VP Marketing & Communication IBM Technology, EMEA; Bill Niada e Lamberto Bertolé, assessore al Welfare e Salute del Comune di Milano e un’introduzione speciale curata da alcuni studenti dell’indirizzo Design del Liceo Artistico Preziosissimo Sangue Monza – una riunione di redazione a porte aperte de Il Bullone, testata giornalistica mensile diretta da Giancarlo Perego, ideata e realizzata dai B.Liver insieme a giornalisti, volontari e professionisti, che propone riflessioni su temi come responsabilità sociale d’impresa, inclusione, diritti e sostenibilità. Insieme ai B.Liver, studenti delle scuole, ragazzi e rappresentanti di organizzazioni profit e non profit, personaggi amici del Bullone di diverse generazioni lanceranno tre temi su cui costruire un pensiero collettivo. Il primo tema è: Il merito (non) è la strada? per riflettere su come lo stare insieme è la strada: includendo gli invisibili, prendendosi le proprie responsabilità̀, con un nuovo sguardo su fallimento, performance e successo. Il secondo argomento su cui ci si confronterà è Cosa non vedi? Cosa non ti appare sotto gli occhi, cosa ti sfugge, cosa perdi? e infine si dialogherà su parole e azioni per costruire insieme una società̀ di valore con una riflessione sul tema Grazie, scusa, io ci sono, ti voglio bene.

L’artista Giorgio Maria Romanelli disegnerà in tempo reale una mappa concettuale di quanto emergerà durante la riunione.

festival

Spettacoli

Musica, spettacolo e divertimento non potevano assolutamente mancare al primo festival del Bullone. Chiuderà la prima giornata di venerdì 20 ottobre alle ore 20 una performance corale diretta da Leonardo De Lisi che mette in scena i tanti e diversi talenti dei ragazzi della fondazione:

In-Scena: i B.Liver.

Per tutte e tre le giornate, sarà disponibile gratuitamente Cinema InVisibile, una selezione di corti a cura di Short Out Festival, vincitori dell’edizione 2023.

In-Mostra: Cicatrici

In occasione del festival, il Bullone porterà a IBM Studios Milano anche un altro progetto molto importante della fondazione: CICATR/CI, una mostra itinerante e incrementale, un’opera d’arte collettiva che rappresenta un viaggio alla scoperta della bellezza e della forza della fragilità. La mostra sarà aperta domani al momento dell’inaugurazione del festival e sarà visitabile gratuitamente per tutti e tre i giorni. Saranno esposti, in un’installazione corale, i bozzetti di centinaia di persone che hanno voluto trasformare in arte le proprie fragilità e cicatrici.

Tutti abbiamo almeno una cicatrice. Chi sul corpo, chi nel cuore, chi nell’anima: i partecipanti di InVisibile Festival avranno la possibilità di mettersi in gioco ed entrare a far parte di questa opera d’arte. Nel progetto sono state coinvolte alcune scuole milanesi e lombarde: studenti e studentesse porteranno al festival le proprie opere.

InVisibile Festival è ideato e organizzato da fondazione Bullone. Mediapartner dell’evento: ANSA.

Main partner: IBM Italia. Partner: Amoretti, Barilla, Fondazione Guido Venosta, Pastiglie Leone.
Con il contributo di: Flamme, Fondazione Magica Cleme, Fondazione Mon Soleil, Fondazione Renato Corti, FPS Investments, Paolo Sala Bakery, Pro Consulting, Win. Grazie a: 3P Solution, Academy Fondazione Franco Albini, BAM – Biblioteca degli Alberi Milano progetto di Fondazione Riccardo Catella, FEEM Fondazione Eni Enrico Mattei, Fondazione Casa dello Spirito e delle Arti, Fondazione Exodus, Itaca Lab, Liceo Artistico Preziosissimo Sangue Monza, Monza Stampa, Real Eyes Sport, Short Out Festival, Valdo Spumanti, Valore D.

IBM è lieta di accogliere la prima edizione di InVisibile Festival presso la propria sede di Piazza Gae Aulenti. IBM Studios Milano, nata proprio come luogo di incontro e condivisione, è il palcoscenico ideale per mettere a fattor comune esperienze e competenze su un tema di rilevanza sociale caro a tutti, che coinvolge i giovani in maniera particolare.

La partecipazione al festival è gratuita, previa registrazione sul sito dedicato.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×