fbpx
CAMBIA LINGUA

A Quinzano il concorso per premiare il miglior olio veronese

Iscrizioni fino al 14 marzo, domenica 24 la festa con le premiazioni.

A Quinzano il concorso per premiare il miglior olio veronese.

Domenica 24 marzo la grande festa finale nell’ambito della Giornata regionale dei colli veneti, dedicata alla valorizzazione e alla conoscenza del territorio collinare veneto sotto l’aspetto paesaggistico, naturalistico, storico, culturale, produttivo, sportivo ed enogastronomico.

Valorizzare la qualità e la genuinità degli oli di oliva del territorio veronese, per far conoscere ai cittadini, alle cittadine e ai turisti le ricchezze della nostra terra. È l’intento del concorso Festa dell’Olio 2024 di Quinzano, evento organizzato dalla Circoscrizione 2^ e il Comitato Gemellaggio Sportivo Veterani Quinzano, in collaborazione con AIPO, Auser Quinzano e Donne dell’Olio.

“Ringraziamo tutte le realtà coinvolte nella realizzazione del Concorso dell’Olio 2024 – ha commentato l’assessore al Terzo Settore e al Commercio Italo Sandrini. Questo evento non solo promuove un prodotto noto e diffuso, ma anche valorizza le piccole produzioni familiari e le aziende che si dedicano quotidianamente a mantenere elevati standard di qualità. Come Amministrazione, insieme alla Consulta dell’Agricoltura presieduta dal consigliere Pietro Trincanato, ci impegniamo a riportare alla luce attività che sono state trascurate, ma che meritano di essere valorizzate. Queste iniziative non solo promuovono prodotti di eccellenza del nostro territorio, ma contribuiscono anche a elevare il prestigio di Verona, sia per i residenti che per i numerosi turisti che visitano la nostra città”.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Il concorso vuole premiare i migliori oli extravergini prodotti nel territorio del Comune di Verona per le Categorie uso famigliare e di vendita al consumatore, e promuovere l’eccellenza per contrastare la diffusione di oli di bassa qualità e incerta origine. Un’iniziativa che mira a sensibilizzare gli addetti del settore e i consumatori sull’importanza della provenienza e della qualità dell’olio di oliva, in un contesto che vede il mercato invaso da molti prodotti anonimi.

Come partecipare.

Possono iscriversi tutti coloro che hanno coltivazioni di olive all’interno del territorio del Comune di Verona, suddivise nelle due categorie di vendita al consumatore: aziende agricole e produzioni familiari. Le domande di partecipazione vengono raccolte dal Comitato Gemellaggio Sportivo Veterani Quinzano e da Auser Quinzano, partner del progetto, che si occuperanno di raccogliere i campioni alla sede in Piazza Righetti entro il 14 marzo 2024, il martedì, giovedì e sabato mattina dalle 10 alle 12.

I campioni saranno poi consegnati ad AIPO che, attraverso un proprio panel selezionato, si occuperà delle analisi sensoriali e chimiche, nonché alla stesura della relativa classificazione. Il Regolamento del concorso, redatto con la supervisione di AIPO e associazione Donne dell’Olio, è pubblicato sul sito della Circoscrizione 2^.

Le premiazioni.

Saranno domenica 24 marzo in Piazza Righetti, in occasione della Festa dell’Olio che, come per l’edizione 2023, sarà inserita nel più ampio programma del Comune di Verona per la Giornata dei Colli Veneti promossa dalla Regione Veneto.

L’iniziativa è stata presentata questa mattina in sala Arazzi. Sono intervenuti l’assessore al Terzo Settore e al Commercio Italo Sandrini, il consigliere comunale e presidente della Consulta Comunale dell’Agricoltura Pietro Trincanato, i consiglieri della Circoscrizione 2^ Silvano Pighi e Patrizia De Nardi, la direttrice assoziazione nazionale Donne dell’Olio Maria Grazia Bertaroli, Paolo Pertegato di Auser Quinzano e Giuseppe Rielli del Comitato Gemellaggio Sportivo Veterani Quinzano.

“L’obiettivo è quello di riportare l’attenzione su quella che è l’attività dell’Amministrazione legata all’agricoltura – afferma il consigliere Pietro Trincanato – sulla quale il Comune non interviene in ambito regolamentare, ma per la quale è fra i primi Comuni agricoli d’Italia. Verona è un Comune per cui l’agricoltura è fondamentale, un vero e proprio asset per innumerevoli produzioni di qualità, per l’importanza del mercato ortofrutticolo a partecipazione comunale e la presenza di fiere importanti. Eventi macro come questi, unitamente a contesi più micro come il Concorso dell’Olio, ci aiutano a portare attenzione su produzioni di eccellenza e di qualità. La cosa importante è che dallo scorso anno il concorso è ripartito, e quest’anno è stato riconfermato sempre in occasione della Giornata regionale delle colline venete, che vedrà l’Amministrazione, in collaborazione con le Circoscrizioni, organizzare una serie di iniziative per valorizzare il nostro paesaggio collinare, la cultura e la biodiversità. Un segnale importante di rafforzamento di una iniziativa che ha una lunga storia, e per la quale vi è un forte interesse da parte dell’Amministrazione”.

“Vogliamo valorizzare questo lungo percorso verso la qualità iniziato l’anno scorso, per la diffusione della cultura dell’olio extravergine – ha detto Maria Grazia Bertaroli -. Un cammino che coinvolge molti soggetti a più livelli, e noi siamo orgogliose di poter essere presenti per affiancare le aziende agricole e i piccoli produttori”.

“Da sempre l’Auser di Quinzano partecipa all’organizzazione di questo evento, preparando piatti conditi con l’olio – ha spiegato Paolo Pertegato –. Quest’anno inoltre abbiamo sponsorizzato la raccolta di olive fatta a Villa Are dai bambini della quarta elementare dell’istituto Ippolito Nievo”.

“La Festa dell’Olio è una grande manifestazione di valorizzazione del territorio e dei prodotti della Circoscrizione 2^ – ha affermato Patrizia De Nardi -. Una collaborazione con le associazioni che permettono di esaltare, nella piazza di Quinzano, quello che viene definito come ‘oro giallo'”.

“La festa è un’iniziativa che abbiamo inventato tanti anni fa – spiega Giuseppe Rielli – per mettere in luce le attività artigianali locali. In questa edizione ci saranno anche dei tedeschi, che ci permetteranno di promuovere l’olio anche fuori Verona”.

A Quinzano il concorso per premiare il miglior olio veronese.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×