fbpx
CAMBIA LINGUA

A caccia della biodiversità. Cittadini attivi nel BioBlizt a Forte Santa Caterina

Curiosità e, soprattutto, tanta voglia di scoprire la natura e tutti gli esseri viventi che la popolano.

A caccia della biodiversità. Cittadini attivi nel BioBlizt a Forte Santa Caterina.

Verona. Curiosità e, soprattutto, tanta voglia di scoprire la natura e tutti gli esseri viventi che la popolano. Sono queste le caratteristiche dei ricercatori in erba, cittadini di ogni età, che con entusiasmo partecipano ai BioBlitz organizzati dal Museo di Storia Naturale e dal Comune di Verona nell’ambito del progetto NaturAzioni. Una versione ‘ambientalista’ della tradizionale caccia al tesoro che porta grandi e piccini alla conoscenza della biodiversità e sul come conservarla.

Prossimo appuntamento domenica 15 ottobre, dalle 10 alle 18, al Forte Santa Caterina. Conservatori, tecnici ed esperti collaboratori del Museo di Storia Naturale esploreranno la zona per individuare le specie di animali e piante presenti.

Tutta la cittadinanza potrà partecipare attivamente alle ricerche e imparare a riconoscere le specie in un vero e proprio laboratorio all’aria aperta. Un coinvolgimento reso possibile attraverso i Patti di Sussidiarietà, strumento avviato dal Comune nel 2017, e che ha visto al lavoro in questi anni centinaia di cittadini ‘attivi’.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

“All’interno del progetto Naturazioni – spiega l’assessore all’Ambiente Tommaso Ferrari –, che abbiamo avuto l’onore di ereditare e di portare avanti, sono previste tutta una serie di attività che mirano alla valorizzazione del patrimonio culturale, paesaggistico e naturalistico del territorio. Tra queste vi è il Bioblitz, una vera è propria ricerca di campioni di flora e fauna realizzata con il coinvolgimento della popolazione, riproposto con un nuovo appuntamento domenica a Forte Santa Caterina. Si tratta di un’area molto ampia in zona Pestrino, soggetta a un progetto del Comune di riqualificazione e rigenerazione urbana molto importante. Queste iniziative sono l’occasione non solo di far conoscere gli interventi in fase di sviluppo ma anche tutto l’aspetto naturalistico legato ad esse. Come altri Bioblitz che abbiamo già effettuato, queste attività vogliono avvicinare tutti i cittadini che non sono esperti floro-faunistici, portandoli a sperimentare sul campo un’attività di mappatura del capitale naturale presente sul nostro territorio.”

Attività. Dal censimento degli uccelli al campionamento scientifico di mosche, farfalle e ragni che abitano i prati, passando per la catalogazione delle diverse piante e per una eccitante caccia notturna. Oggi la biodiversità non va solo conservata e tutelata, ma anche rigenerata e ricostruita per salvaguardare la natura e i suoi componenti. Un processo che non può prescindere dalla conoscenza e dalla partecipazione collettiva, con la consapevolezza che ciascuno è chiamato a fare la propria parte.

L’iniziativa ha il sostegno di Fondazione Cariverona e la collaborazione di Centro per il Riuso Creativo e la Sostenibilità del Comune di Verona, Amici del Lazzaretto, Comitato per il verde e WWF Verona.

BioBlitz, programma:
Le attività di ricerca si svolgeranno sia la mattina che il pomeriggio con i seguenti orari e temi:
dalle 10 alle 11 – I fiori d’autunno.
Dalle 10 alle 11 – Lo studio degli uccelli attraverso l’inanellamento e la registrazione dei canti.
Dalle 11 alle 12 – Rettili come cercarli e studiarli.
Dalle 12 alle 13 – Mammiferi: studiarli attraverso le ‘trappole’ fotografiche.
Dalle 14 alle 15 – Gli insetti dei prati.
Dalle 15 alle 16 – Alla scoperta della piccola fauna del suolo.
Dalle 16 alle 17 – Alla ricerca delle piante aliene.
Dalle 16 alle 17 – Introduzione al Forte Santa Caterina.

L’evento è gratuito e aperto a tutti con prenotazione per le attività di ricerca sul sito di naturAzioni. Per informazioni rivolgersi a naturazioni.comune.verona.it

bioblizt

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×