fbpx
CAMBIA LINGUA

Madeleine McCann, chiuse dopo 3 giorni le ricerche in Portogallo

Sarebbe stato trovato del materiale da analizzare in Germania

Madeleine McCann, chiuse dopo 3 giorni le ricerche in Portogallo.

Sono terminate ieri le nuove ricerche sulla scomparsa di Madeleine McCann, la bambina inglese di tre anni sparita il 3 maggio 2007 a Praia da Luz, in Portogallo, dove trascorreva le vacanze con la famiglia.

Gli investigatori avrebbero passato al setaccio una vasta area boschiva nei pressi del bacino idrico dell’Algarve e scavato buche profonde per raccogliere campioni che sarebbero stati inviati in Germania. Gli agenti della polizia tedesca e di quella portoghese hanno utilizzato zappe, rastrelli, decespugliatori e un piccolo escavatore per ripulire i sentieri su un pendio vicino.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

I primi risultati potrebbero già arrivare la prossima settimana, ma si teme che potrebbero volerci mesi per completare un’analisi completa.

Gli investigatori, che propendono per l’ipotesi dell’uccisione della bambina, non hanno mai dichiarato che sul fiume Arade, a 50 km da dove la bambina è scomparsa, si cercasse il suo corpo.

In realtà, non si può escludere che da queste ulteriori ricerche emergano indizi su eventuali altri crimini commessi da Christian Brueckner, il 47enne sospettato di aver rapito e ucciso la piccola e in carcere in Germania dal 2019 per diversi crimini di violenza sessuale commessi tra il 2000 e il 2017 anche in Portogallo, dove ha vissuto tra il 1995 e il 2007.

Madeleine McCann

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×