fbpx

Riforma ITS, il Ministro Valditara ai genitori nel webinar promosso dalla Regione: “la Calabria ha colto il cambiamento con concretezza e lungimiranza”

Grande partecipazione all’evento promosso dall’assessorato regionale all’istruzione e dall’Ufficio scolastico regionale

Riforma ITS, il Ministro Valditara ai genitori nel webinar promosso dalla Regione: “la Calabria ha colto il cambiamento con concretezza e lungimiranza”.

Si è svolto oggi il webinar con il ministro dell’istruzione e del merito, Giuseppe Valditara, nel corso del quale è stata illustrata, a circa 10 mila famiglie calabresi, riunite nelle aule magne degli istituti scolastici, la riforma sperimentale degli istituti tecnici e professionali.

Grande  partecipazione all’evento promosso dall’assessorato regionale all’istruzione e dall’Ufficio scolastico regionale, a cui si sono collegati i dirigenti scolastici delle scuole secondarie di primo grado della Regione, tutti i dirigenti e i presidenti ITS della filiera dei tecnici e dei professionali autorizzati.

Presenti anche la dirigente generale del Dipartimento regionale all’istruzione, Francesca Gatto, e la dirigente di settore Anna Perani.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Il ministro, prima di entrare nel merito della riforma, ha detto di apprezzare molto l’iniziativa della vicepresidente della Regione Calabra, Giusi Princi, e della dirigente dell’Usr, Antonella Iunti, “che mi ha consentito di incontrare i genitori per un confronto a 360 gradi su questa riforma che incarna un modello fortemente innovativo e moderno, un modello avanzato in cui noi crediamo moltissimo e che ha l’obiettivo di dare più opportunità lavorative ai nostri giovani, con una formazione sempre più aderente alle necessità del mercato del lavoro e con una solida preparazione culturale di base”.

Questa riforma – ha evidenziato il ministro all’istruzionerappresenta per noi una sfida che la Regione Calabria ha raccolto con grande concretezza e lungimiranza. Tutto il percorso è stato costruito in strettissima sinergia con la Regione Calabria perciò è fortemente aderente alle necessita di questo territorio. Si tratta di una riforma importante per tutto il Mezzogiorno dove contiamo, ogni anno, più di 1 milione di posti di lavoro non coperti per mancanza di qualifiche. Sono le imprese che ci chiedono questo percorso. Parliamo di filiera, di 4 più 2, che prevede 4 anni di istruzione tecnica e professionale e 2 anni di istruzione tecnologica superiore. Non riduciamo il programma quinquennale – ha rimarcato – ma avviamo percorsi nuovi che puntano sulla qualità e non sulla quantità. L’organico rimarrà invariato anzi ci saranno tantissimi docenti in più a disposizione per seguire i nostri studenti. Sappiamo, infatti, che esistono fragilità in alcune materie come, ad esempio, matematica, italiano ed inglese, pertanto noi andremo a potenziare le specializzazioni mancanti reclutando, con contratto, dei docenti anche fra gli imprenditori e i manager. Ci sarà più alternanza scuola lavoro, più attività di laboratorio, scambi con l’estero e tanta internazionalizzazione e si farà anche della ricerca, novità, questa, che servirà ad incoraggiare i nostri studenti a puntare sull’innovazione”.

La dirigente Iunti ha, infine, sottolineato la necessità che le scuole accompagnino le famiglie in questo nuovo percorso formativo, dando anche indicazioni sull’iter da seguire per l’iscrizione dal prossimo anno scolastico 2024/25, “che prevede – ha specificato – 4 anni di studio negli istituti tecnici o professionali (non più 5), due anni negli Its Academy, con il diretto coinvolgimento di aziende partner e con successiva possibilità di passaggio all’università per completare il percorso , per cui ha evidenziato che la Calabria è l’unica realtà d’Italia ad avere sottoscritto apposito protocollo con le università calabresi per il riconoscimento dei crediti formativi a quegli studenti che, concluso l’ITS, vogliano conseguire la laurea triennale”.

Riforma ITS, il Ministro Valditara ai genitori nel webinar promosso dalla Regione: "la Calabria ha colto il cambiamento con concretezza e lungimiranza"

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×