fbpx
CAMBIA LINGUA

Palermo, la statua di Diana Cacciatrice presentata al museo Antonio Salinas, lunedì 4 Marzo

L'opera in marmo di Diana Cacciatrice sarà presentata al pubblico nel museo archeologico regionale "Antonio Salinas" Lunedì 4 marzo alle 11

Palermo, la statua di Diana Cacciatrice presentata al museo Antonio Salinas, lunedì 4 Marzo. 

La statua in marmo di Diana Cacciatrice, rinvenuta all’interno dell’area ex depositi combustibili della Marina militare di Monte Pellegrino, sarà presentata al pubblico nella sede del museo archeologico regionale “Antonio Salinas” lunedì 4 marzo alle 11.
L’opera, che abbelliva uno dei viali del Real Parco della Favorita di Palermo, istituito come riserva di caccia dai sovrani borbonici nel 1799, è stata affidata al museo palermitano che ne curerà il restauro e la conservazione.
All’incontro saranno presenti l’assessore regionale ai Beni culturali Francesco Paolo Scarpinato, il direttore del museo “Salinas” Caterina Greco; il soprintendente per i Beni culturali e ambientali di Palermo Selima Giuliano, il comandante militare dell’esercito in Sicilia generale di divisione Maurizio Scardino, il comandante marittimo Sicilia, ammiraglio di divisione Andrea Cottini, i marchesi Annibale e Marida Berlingeri, mecenati che operano a Palermo.

 

L’affidamento dell’opera al museo Salinas è stato possibile grazie a una proficua sinergia tra il Comando marittimo Sicilia, la soprintendenza per i Beni culturali e ambientali di Palermo, il Comando esercito Sicilia e l’associazione Rangers d’Italia, ente gestore della riserva naturale orientata di Monte Pellegrino.
L’occasione per il recupero della Diana Cacciatrice è stata data dai lavori per il nuovo allestimento del primo e del secondo piano del museo archeologico, che prevedono una sezione dedicata alle donazioni borboniche degli inizi dell’Ottocento.

La statua di Diana Cacciatrice presentata al museo Antonio Salinas Lunedì 4 Marzo

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp
×