fbpx

Palazzo Marino, Comune di Milano e Invimit insieme per avviare la costituzione del fondo casa

Approvate dalla Giunta le linee guida per la firma di un documento di intenti

Palazzo Marino, Comune di Milano e Invimit insieme per avviare la costituzione del fondo casa.

Milano, 15 gennaio 2024 – Il Comune di Milano e Invimit SGR, società partecipata al 100% dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, sigleranno un documento d’intenti allo scopo di effettuare le valutazioni circa la fattibilità e la convenienza di un progetto dedicato alla valorizzazione del patrimonio residenziale di proprietà del Comune. La Giunta comunale ha approvato le linee guida che porteranno alla firma.

Il progetto nasce dalla necessità di promuovere lo sviluppo e la gestione congiunta di servizi abitativi pubblici e sociali, partendo dal patrimonio comunale, al fine di fornire risposte coordinate alle esigenze della cittadinanza ed incrementare l’offerta di case a prezzi accessibili a Milano.
La realizzazione del progetto è uno degli obiettivi del piano “Una nuova strategia per la Casa, Documento di visione strategica” approvato dal Consiglio comunale, che comunque dovrà esprimersi sull’eventuale costituzione di un fondo immobiliare dedicato.

Con la sottoscrizione della lettera d’intenti, le parti dichiareranno l’interesse ad intraprendere negoziazioni e trattative da sottoporre poi alla valutazione dei rispettivi organi competenti. Gli advisor incaricati da Invimit condurranno attività di due diligence sotto vari profili, tra cui immobiliare, fiscale e legale. In caso di esito positivo, si potrà procedere all’istituzione del fondo.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

È ipotizzabile che in questa fase possano essere avviate ricognizioni di mercato per valutare l’acquisizione di nuovi edifici per ampliare l’offerta residenziale. Il fondo avrà tra le sue funzioni principali quelle di riqualificare e ammodernare il patrimonio comunale, incrementando, allo stesso tempo, l’offerta abitativa con l’obiettivo di passare dalle attuali 22mila case popolari utilizzate e 6mila sfitte a 25mila alloggi popolari utilizzati e 10mila case da destinare a progetti di affordable housing per studenti, studentesse, lavoratrici e lavoratori.

Negli intenti della Giunta vi è la volontà di procedere in chiave progressiva, con un eventuale conferimento iniziale di una porzione di patrimonio, volta a verificare l’efficacia del nuovo strumento per incrementare ed ammodernare l’offerta abitativa popolare e in affordable housing.

Invimit Sgr, istituita nel 2013 ai sensi dell’art. 33 del DL 98/2011, ha come missione la valorizzazione del patrimonio immobiliare pubblico. Alla luce della sua mission e della sua natura di soggetto partecipato interamente dal MEF, Invimit è da sempre molto attenta all’impatto sociale delle iniziative di investimento, bilanciando sostenibilità economica delle progettualità e necessità di contribuire a dare una risposta ai bisogni della collettività?

Palazzo Marino, Comune di Milano e Invimit insieme per avviare la costituzione del fondo casa

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×