Padova, al Palazzo Zuckermann l’installazione “Ice Memory” dell’artista Sabrina Notturno

Padova, fino al 30 gennaio 2022 i Musei Civici ospitano, presso la sede di Palazzo Zuckermann, un’installazione dell’artista Sabrina Notturno. E’ la prima volta che un’opera di arte contemporanea viene accostata alle collezioni di arte applicata.

Ice Memory”, una colonna di vetro decorato alta due metri che contiene quattro tazze da tè rialzate da uno stelo in cristallo, è stata realizzata nel 2018 per la Coffee House del Museo Nazionale Villa Pisani di Stra. La Coffee House è una piccola architettura usata nel Settecento come sala da tè, costruita su una collina artificiale cava al cui interno, durante l’estate, venivano conservati i blocchi di ghiaccio. Di questi, Ice Memory riprende la forma a parallelepipedo e la superficie lucida e liscia. I vapori del ghiaccio, ricreati dall’artista con una macchina del fumo, esalavano nella stanza vetrata attraverso le fessure di una grata nel pavimento.

Altre volte Sabrina Notturno aveva lavorato il vetro, eppure questa alta colonna a pianta quadrata sulle cui pareti ha sovrapposto evocazioni della villa e della vita in villa, nere silhouettes settecentesche, fumi e nuvole che molto si mostrano ma anche molto nascondono, simboliche catene di DNA e le immancabili presenze stranianti dei suoi cerbiatti, raggiunge una densità di equilibrio raro.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Macchina del tempo, teatro d’ombre, messinscena, si presenta come un dispositivo per la visione carico di rimandi intimi e culturali, e sintetizza gran parte di quanto l’artista ha creato negli anni unendo invenzione grafica e narrativa, vagando in un inconscio visivo ricco e malleabile, con una squisita ricerca tecnica e compositiva.

In questo nuovo allestimento, a cura di Stefano Annibaletto, l’opera viene illuminata dall’interno e dialoga con gli oggetti del Museo di arte applicata, in particolare con le porcellane antiche esposte a pochi metri di distanza, suscitando nuove possibilità di lettura. L’opera resterà esposta fino al 30 gennaio ad ingresso gratuito.

Sabrina Notturno è nata a Treviso nel 1964. Ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Venezia nell’aula di Emilio Vedova. Vive e lavora a Treviso e Casier.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...