Varese, guida senza patente e furto di birra dal negozio a Gallarate

Varese, Una serata intensa quella di ieri per le Volanti del Commissariato di Gallarate, che già alle ore 18.00, durante un ordinario posto di controllo hanno contestato la violazione all’art 116 del codice della strada ad un trentunenne gallaratese che stava conducendo una Renault Clio, incurante del fatto che la patente di guida gli fosse stata revocata.

Il veicolo è stato sottoposto a fermo amministrativo. Alle successive ore 19.50 un altro equipaggio della Volante ha sorpreso un ventiquattrenne bengalese ad urinare nella pubblica via contro un palo dell’illuminazione.

Al giovane è stata contestata la violazione amministrativa di cui all’art. 726 c.p. (atti contrari alla pubblica decenza). Ma l’intervento più impegnativo è delle ore 23.30, quando la volante, su disposizione della Sala Operativa, si è portata in piazza Risorgimento su richiesta di un esercente del luogo, in danno del quale due persone avevano perpetrato un furto di alcune bottiglie di birra.

Il titolare del negozio ha riferito agli operanti di aver visto sul monitor del circuito di videosorveglianza che i due malviventi avevano asportato delle bottiglie di birra dal negozio. Immediatamente li ha raggiunti al di fuori del suo esercizio, ma alle sue contestazioni i due hanno negato ogni addebito. Alla promessa del titolare di chiamare le forze dell’ordine hanno risposto arrogantemente, prelevando altre birre dal negozio per allontanarsi dal locale, ovviamente senza pagare nulla.

Gli Agenti hanno visionato le immagini del circuito di sorveglianza, dalle quali hanno visto chiaramente il furto perpetrato e gli autori dello stesso. A questo punto la volante ha perlustrato le vie cittadine alla ricerca dei due soggetti i quali, alle successive ore 23.30 circa, sono stati individuati in piazzetta san Pietro, intenti a consumare birre in compagnia di altre persone. Alla vista della volante c’è stato un fuggi fuggi generale, ma gli Agenti, dopo un concitato inseguimento a piedi, sono riusciti a bloccare in via Borghi uno dei due autori del furto, riconosciuto dalle immagini poc’anzi visionate.

Il fuggitivo, un soggetto estremamente prestante e muscoloso, ha opposto una violenta e strenua resistenza, costringendo gli agenti ad attingerlo con lo spray al peperoncino in dotazione e ad ammanettarlo, per evitare che continuasse la fuga o potesse nuocere agli operanti o a terzi. Al termine del concitato intervento l’uomo, sprovvisto di qualsiasi documento idoneo alla sua identificazione, è stato accompagnato al Commissariato per i dovuti rilievi fotodattiloscopici e la redazione degli atti di rito. Lo stesso, risultato essere un cittadino algerino di 27 anni, pluripregiudicato ed irregolare sul Territorio nazionale, è stato denunciato per furto in concorso e resistenza a p.u.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...