TROVATO SENZA VITA IN PIAZZA LODI. SITUAZIONE DIVENUTA INACCETTABILE

Qui non è solo una questione di decoro e di degrado. Nessuno può morire così, senza un perché.

701

Un uomo probabilmente senza fissa dimora è stato rinveuto, su segnalazione di alcuni cittadini, questa mattina esanime in Piazza Lodi a Milano.

L’uomo coperto da alcuni panni e una coperta era riverso ad un angolo del marciapiede accanto ad un edificio della Piazza.

Sul posto, a seguito della segnalazione, sono giunti i soccorritori del 118 che non hanno potuto fare altro che verificare la morte e attivare le procedure del caso.

Non è ben chiaro al momento da quanto fosse morto l’uomo, sicuramente non da poco.

Una situazione oramai inaccettabile per Milano e per le tante persone che ogni giorno passano le notti e le intere giornate fuori per strada, nelle vie e meandri di diverse piazze cittadine.

Col freddo poi i casi limite come questo rischiano di degenerare portando drammi come quello di oggi.

Una situazione a cui le istituzioni devono porre rimedio o perlomeno far si che non si verifichino situazione limite e drammi come purtroppo inevitabilmente in questi casi spesso accade.

Un paese civile e una città come Milano in cui il costruire benessere è sintomo di evoluzione, di civiltà, di innovazione, dove le speranze prendono piede e forma, dove si viene e vive per accrescere il proprio benessere non può permettersi di lasciare morire in strada persone, esseri umani, così, come nulla fosse.

Milano, dove il benessere si intreccia purtroppo a volte col malessere, non deve essere alibi per non valutare tali situazioni.

Quante volte passiamo accanto a uomini e donne “abbandonati” su marciapiedi e piazze?

Qui non è solo una questione di decoro e di degrado, questa è una questione di rispetto di valore della vita, perché nessuno, nessuno può morire così, senza un perché.

Articolo di Lorenzo Chiaro


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 

Commenti
Loading...