Torino, tenta di rapinare un pizzaiolo minacciandolo con un coltello, arrestato dalla Polizia

Torino, lo scorso giovedì sera, una cittadina rumena si è recata in una pizzeria in corso Grosseto e, in attesa che la raggiungesse il fidanzato, prendeva dal banco frigo una bottiglia di birra, uscendo all’esterno per consumarla. Un dipendente della pizzeria, che la conosce, e che sapeva che la donna vantava un debito di alcuni euro per pregresse consumazioni non pagate, lì per lì non diceva nulla convinto che avrebbe saldato il debito successivamente. Poco dopo, giungeva sul luogo il fidanzato della donna, suo connazionale. I due avevano una discussione all’esterno del locale, al termine della quale l’uomo infrangeva per terra la bottiglia di birra che la fidanzata stava consumando. La donna, a quel punto, entrava nuovamente nel locale chiedendo un’altra birra. Il dipendente, avendo avuto disposizioni di non fare credito per cifre superiori ai 10 €, negava l’ulteriore consumazione senza prima pagare; a quel punto, veniva aggredito verbalmente dalla donna e fisicamente dall’uomo, che tirava fuori un coltello nascosto sotto la maglietta e lo minacciava di dargli quanto desiderato, senza pagare. La vittima tentava di contrastare l’aggressore, allontanando con le mani il coltello dal viso. Grazie all’arrivo di un passante che, notato l’accaduto, segnalava i fatti al 112 NUE, la coppia desisteva, allontanandosi. Il personale intervenuto recuperava per terra, e sequestrava, il coltello utilizzato per la tentata rapina, rintracciando la coppia pochi minuti dopo nel loro appartamento; l’uomo, di 31 anni, con numerosi precedenti di polizia, è stato arrestato per tentata rapina. Entrambi sono stati, inoltre, denunciati per furto di energia elettrica in concorso, avendo manomesso il contatore della luce di casa al fine di ottenere energia senza pagarla.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...