Cagliari, aggressione in via San Giacomo: fermato un studente 16enne, fuggiti gli altri responsabili

Cagliari, stamattina alle ore 08:00 circa, i carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Cagliari hanno deferito in stato di libertà per i reati di lesioni personali aggravate (art. 582, 583 c.p.), porto ingiustificato di armi (art. 4 l. 110/75) ed hanno proceduto alla contestazione della sanzione amministrativa della detenzione di sostanza stupefacente per uso personale (art. 75 d.p.r. 309/90): uno studente 16enne di Cagliari. Alle ore 22:10 circa di ieri gli stessi militari, con l’ausilio di personale della Stazione di San Bartolomeo, a seguito di una segnalazione di rissa giunta alla centrale operativa di Via Nuoro, sono intervenuti in Via San Giacomo appurando la presenza di un 18enne di Moncrivello (VC), celibe, incensurato, il quale, poco prima, era rimasto a suo dire vittima di aggressione ad opera di alcuni ragazzi, a lui non noti, che lo avrebbero percosso. Venivano avviate le ricerche dei presunti aggressori e nelle vicinanze venivano sottoposti a controllo il ragazzo denunciato e un suo coetaneo che presentavano entrambi delle tumefazioni sul viso. Nella circostanza la presunta vittima riconosceva nel citato 16enne uno dei suoi aggressori. A seguito di perquisizione personale eseguita nei confronti di quest’ultimo, il giovane veniva trovato in possesso di un coltello a serramanico e di un involucro contenente g. 1,2 di marijuana. Sul posto è intervenuto altresì personale del 118 che ha trasportato il giovane vercellese presso il Policlinico universitario di Monserrato ove gli sono state diagnosticato delle lesioni con prognosi di gg. 30. Di quanto ricostruito è stata informata la Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minori. Anche la posizione del giovane piemontese dovrà essere valutata in relazione alla partecipazione alla rissa. È verosimile che nella baruffa siano stati coinvolti diversi altri giovani e che la zuffa sia durata pochissimo, secondo il racconto dei testimoni, ispirata certamente da motivi più che futili nella caldissima serata estiva.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...