fbpx

Sondrio: la Squadra Mobile ha tratto in arresto due stranieri per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti

Per fermarli è stato necessario l’utilizzo del TASER da parte degli operatori della Questura di Sondrio, che ha consentito di contenere gli uomini e di arrestarli.

Sondrio: la Squadra Mobile ha tratto in arresto due stranieri per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Continua l’attività di repressione della Polizia di Stato contro lo spaccio di sostanze stupefacenti nella provincia di Sondrio.

Nel pomeriggio di ieri, la Squadra Mobile della Questura di Sondrio ha tratto in arresto due stranieri per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Gli agenti in borghese, quotidianamente impegnati nell’attività di osservazione, controllo e pedinamento in tutto il territorio provinciale, hanno fermato i due uomini nel comune di Andalo Valtellino, dove questi si erano recati per recuperare dello stupefacente nascosto nella boscaglia.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Nel corso di un appostamento, gli agenti della Squadra Mobile hanno visto i due uomini entrare nella boscaglia, prelevare lo stupefacente e ritornare verso la macchina; sono quindi tempestivamente intervenuti per bloccare i due che, alla vista degli operatori, hanno tentato di darsi alla fuga.

Per fermarli è stato necessario l’utilizzo del TASER da parte degli operatori della Questura di Sondrio, che ha consentito di contenere gli uomini e di arrestarli.

Le perquisizioni effettuate hanno permesso di recuperare circa 500 grammi di cocaina, 50 grammi di hashish, due dosi di eroina ed un bilancino di precisione.

Al termine delle formalità di rito, gli indagati sono stati associati alla Casa Circondariale di Sondrio a disposizione dell’A.G.. Sondrio, 9 febbraio 2024.

Sondrio: la Squadra Mobile ha tratto in arresto due stranieri per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×