Scheletro murato a Senago, forse lupara bianca

258

Una vittima di una guerra di mafia risalente ad almeno cinque anni fa e consumata tra la Sicilia e la Lombardia. Sembrerebbe forse questa l’ipotesi più accreditata per spiegare la presenza di uno scheletro di uomo, tra i 35 e i 45 anni, murato in una villa antica ristrutturata a Senago. A ritrovarlo gli operai del nuovo proprietario dell’immobile che stanno compiendo lavori di ristrutturazione. Secondo i carabinieri potrebbe trattarsi di un albanese residente a Genova sparito in quel periodo e legato a ambienti di criminalità organizzata. Do certo si tratta di una vittima di omicidio ma saranno gli esperti antropologi forensi del Labanof di Milano a dare nome, volto e cause della morte al povero murato. L’indagine è diretta da pm monzese perché il delitto di cui potrebbe essere rimasto vittima era stato commesso in questo territorio.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 

Commenti
Loading...