Russia Ucraina è guerra, Putin attacca

Putin: "Per chi interferisce conseguenze mai viste", Biden: "Sarà catastrofe", Mattarella convoca il Consiglio Supremo di Difesa

Ucraina, la Russia invade l’Ucraina. Il presidente russo Vladimir Putin ha esortato le forze ucraine a consegnare le armi e “andare a casa”. Gli attacchi sono avvenuti nella notte in diverse città strategiche come Kharvik, Odessa e Kiev. In Italia Il Presidente della Repubblica Mattarella ha convocato il Consiglio Supremo di Difesa alle 16:30.


Uccisi “circa 50 occupanti russi” e “più di 40 soldati ucraini e circa 10 civili sono stati uccisi” dichiara l’Ucraina.

Il presidente Zelensky ha annunciato che l’Ucraina ha rotto le relazioni diplomatiche con la Russia, lanciando un appello affinchè i cittadini ucraini donino il sangue, “ne hanno bisogno militari feriti”.

Il Segretario Generale del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Ettore Francesco Sequi, ha convocato questa mattina su istruzioni del Ministro Luigi Di Maio l’Ambasciatore della Federazione Russa presso la Repubblica Italiana, Sergey Razov.

Ferma condanna del Governo italiano per la gravissima, ingiustificata e non provocata aggressione di Mosca ai danni dell’Ucraina, che costituisce una chiara e netta violazione del diritto internazionale, fa sapere la Farnesina tramite L’Ambasciatore Sequi.

Putin ha annunciato l’operazione militare affermando di dover proteggere il Donbass esortando le forze di Kiev a consegnare le armi e “andare a casa”, e che i piani di Mosca non includono l’occupazione dell’Ucraina ma smilitalizzare il Paese con una operazione speciale. “Chiunque tenti di crearci ostacoli e interferire” in Ucraina “sappia che la Russia risponderà con delle conseguenze mai viste prima. Siamo preparati a tutto. Spero di essere ascoltato”, ha detto Putin. Un’ulteriore espansione della Nato e il suo uso del territorio ucraino sono inaccettabili, ha aggiunto Putin.

Ferma condanna del presidente del Consiglio Mario Draghi: “L’attacco è  ingiustificabile, siamo vicini al popolo e alle istituzioni ucraine. Siamo al lavoro con gli alleati europei e della NATO – aggiunge – per rispondere immediatamente, con unità e determinazione”.

Segretario generare dell’Alleanza Jens Stoltenberg: Nato condanna con forza l’attacco ingiustificato della Russia contro l’Ucraina e chiede a Mosca “di fermare immediatamente la sua azione militare”. Inoltre, ribadisce il suo sostegno al popolo ucraino e riafferma che farà “tutto il necessario per proteggere e difendere i suoi alleati”. E’ quanto si legge in una dichiarazione diffusa dal .

Il Segretario Generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres: “E’ il momento più triste del mio mandato da segretario generale Onu. Presidente Putin, nel nome dell’umanità, porta indietro le truppe russe”. “Questo conflitto deve fermarsi ora, quello che mi è chiaro è che questa guerra non ha senso e viola i principi della Carta Onu”.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...