Roma, nei guai un tunisino per lesioni contro la compagna

L'uomo ha ammesso di aver aggredito la compagna a seguito di un litigio scaturito per futili motivi

Roma, nei guai un tunisino per lesioni contro la compagna.

I poliziotti sono intervenuti in piazzale di Porta Pia a seguito della chiamata da parte di una donna che, in lacrime, ha raccontato di essere stata aggredita dal suo compagno.

Giunti sul posto, gli agenti sono stati avvicinati dalla vittima che presentava un ematoma all’arcata sopraccigliare e le labbra ferite. Questa ha raccontato di essere in stato di gravidanza e di avere dolori al ventre a seguito dell’aggressione da parte del compagno di cui ha fornito la descrizione. Poco dopo, l’uomo, un 34enne tunisino è stato rintracciato e fermato dagli agenti. In seguito, ha ammesso di aver aggredito la compagna a seguito di un litigio scaturito per futili motivi.

La donna è stata trasportata in codice rosso all’ospedale San Giovanni dove tuttavia ha rifiutato le cure mediche allontanandosi dalla struttura. 21 giorni, la prognosi indicata dai medici.

Arrestato per lesioni personali aggravate, dopo la convalida dell’arresto, per l’uomo è stata disposta la misura cautelare del divieto di avvicinamento alla compagna e la misura del divieto di dimora nel Comune di Roma.

Esterno loggata

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...