fbpx
CAMBIA LINGUA

Roma. La Polizia di Stato ha arrestato un uomo di origine marocchina di 39 anni poiché gravemente indiziato del reato di rapina impropria

Sottoposto a perquisizione, sono stati rinvenuti all'interno del suo zaino un martello infrangi vetro, una torcia, una telecamera per auto e un paio di occhiali da sole rubati, successivamente restituiti al proprietario che ha sporto denuncia lo stesso giorno.

Roma. La Polizia di Stato arresta un uomo 39enne poiché gravemente indiziato del reato di rapina impropria.

Gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Esquilino hanno arrestato un uomo, 39enne di origine marocchina, con precedenti di polizia, poiché gravemente indiziato del reato di rapina impropria.

I poliziotti, durante un servizio di controllo del territorio dedicato, nel transitare in via Filippo Turati, hanno sentito un allarme acustico proveniente da un’autovettura in sosta e, al suo interno, hanno visto un uomo intento a perpetrare il furto. Il soggetto, alla vista degli operatori, ha cercato di fuggire lanciando a terra lo zainetto in suo possesso ma è stato bloccato dagli agenti dopo pochi metri, all’altezza di Piazza Manfredo Fanti.

A quel punto, gli agenti, dopo aver accompagnato l’uomo presso gli uffici del commissariato, lo hanno sottoposto a perquisizione, rinvenendo all’interno del suo zaino un martello infrangi vetro, una torcia, una telecamera per auto e un paio di occhiali da sole rubati, successivamente restituiti al proprietario che ha sporto denuncia lo stesso giorno.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Ad ogni modo l’indagato è da ritenere presunto innocente, in considerazione dell’attuale fase del procedimento, ovvero quella delle indagini preliminari, fino a un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile.

Roma. La Polizia di Stato ha arrestato un uomo di origine marocchina di 39 anni poiché gravemente indiziato del reato di rapina impropria.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×