fbpx
CAMBIA LINGUA

Roma: esito dell’attività settimanale della Polizia di Stato in ambito ferroviario, 11.325 persone identificate, 7 arrestate, 23 denunciate in stato di libertà

Il bilancio dell'attività della Polizia Ferroviaria del Compartimento per il Lazio nell'ultima settimana.

Roma: esito dell’attività settimanale della Polizia di Stato in ambito ferroviario, 11.325 persone identificate, 7 arrestate, 23 denunciate in stato di libertà.

11.325 persone identificate, 7 arrestate, 23 denunciate in stato di libertà, 14 contravvenzioni amministrative elevate di cui 4 per violazione al regolamento di Polizia Ferroviaria. Questo il bilancio dell’attività della Polizia Ferroviaria del Compartimento per il Lazio nell’ultima settimana.

Particolare rilievo hanno assunto le operazioni ad “ALTO IMPATTO” nelle giornate del 30 gennaio e 1 febbraio 2024: i controlli volti ad incrementare il livello di sicurezza hanno visto l’impiego congiunto del personale della Questura di Roma e della Polizia Ferroviaria nell’area interna ed esterna alla stazione di Roma Termini. Sono stati rintracciati soggetti pericolosi e molesti, identificate persone di nazionalità extracomunitaria, individui dediti ad attività di spaccio di sostanze stupefacenti, bonificate le aree di interesse dell’utenza, controllati esercizi pubblici commerciali: l’attività ha condotto all’identificazione di 1.043 persone, a 3 denunce e al controllo di decine di bagagli controllati da parte della Polizia Ferroviaria, per un totale di 38 pattuglie impiegate in stazione.

Nella giornata del 27 gennaio gli agenti della Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polfer per il Lazio, durante i servizi di controllo anticrimine in ambito ferroviario, hanno tratto in arresto tre persone, in concorso tra loro, per il reato di rapina impropria.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

In particolare gli uomini della Squadra di Polizia Giudiziaria, mentre stavano transitando nei pressi della galleria centrale della stazione di Roma Termini, uscita lato Via Marsala, hanno notato alcuni cittadini sudamericani che “attenzionavano” le persone che si trovavano all’interno dei locali posizionati lungo il marciapiede antistante lo scalo ferroviario.

Dopo alcuni minuti i sudamericani, dopo aver individuato una coppia di turisti asiatici con al seguito grossi trolley ed altri bagagli, li hanno avvicinati e mentre uno imbrattava con un liquido verdastro gli abiti dei turisti, gli altri complici con dei fazzolettini, fingendo di aiutarli a ripulirsi, hanno approfittato della loro distrazione per impossessarsi di uno zaino e di una borsa che erano sistemati sopra i bagagli.

Gli operanti, prontamente intervenuti, sono riusciti a bloccare i correi, i quali durante le fasi dell’arresto, per assicurarsi l’impunità, hanno anche usato violenza nei confronti di uno degli agenti. Nella circostanza la refurtiva è stata recuperata integra ed è stata restituita ai legittimi proprietari che, dopo aver formalizzato la denuncia/querela, hanno proseguito il loro viaggio.

Sempre nella giornata del 27 gennaio, gli agenti della Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento, durante i servizi di prevenzione e repressione dei reati in ambito ferroviario hanno tratto in arresto una persona per il reato di furto aggravato.

Nel particolare, gli agenti, mentre stavano transitando nell’area della Stazione di Roma Termini, hanno notato una persona che alla loro vista ha tentato di defilarsi, al fine di evitare i controlli da parte degli operatori della Polizia Ferroviaria. Dopo pochi istanti lo stesso si è introdotto all’interno di un esercizio commerciale sito nella galleria dello scalo ferroviario ove si è appropriato di un capo d’abbigliamento, danneggiando e rimuovendo dallo stesso il dispositivo anti-taccheggio. L’uomo aveva nascosto il maltolto sotto i propri vestiti ed eludendo la sorveglianza degli addetti alla vendita, aveva cercato di guadagnare una via d’uscita.

Gli agenti della Polfer presenti, lo hanno bloccato rinvenendo il capo d’abbigliamento oggetto del furto ed un arnese metallico con il quale lo stesso aveva rimosso il dispositivo antitaccheggio.

Nella giornata del 29 gennaio gli agenti della Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polfer per il Lazio, durante i servizi di controllo anticrimine in ambito ferroviario, hanno tratto in arresto una persona per il reato di furto aggravato, in concorso con altra persona, di un bagaglio di un turista.

Nello specifico gli agenti nel transitare lungo il primo sottopasso della stazione ferroviaria di Roma Termini, hanno notato un soggetto, conosciuto dagli operanti per aver commesso reati contro il patrimonio, discendere le scale che portano alla banchina del binario n. 8 unitamente ad un’altra persona, con al seguito un voluminoso trolley; i soggetti venivano immediatamente fermati in quanto intenzionati ad allontanarsi dallo scalo. Sul bagaglio, gli operatori hanno notato un’etichetta riportante le generalità di un turista, rintracciato dagli agenti a bordo di un treno diretto a Torino, partito dallo scalo ferroviario di Roma Termini dal binario n. 8, da dove erano stati visti allontanarsi i correi.

La vittima, ha sporto denuncia presso gli Uffici della Polfer di Firenze Santa Maria Novella, rientrando in seguito in possesso del maltolto.

Nel pomeriggio del 30 gennaio personale della Sottosezione di Polizia Ferroviaria di Fiumicino Aeroporto, nel corso dei consueti servizi volti alla prevenzione e repressione del crimine, ha tratto in arresto una persona per il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale.

In particolare gli agenti hanno fermato, al fine di procedere all’identificazione, un soggetto sospettato di aver aggredito la Guardia Particolare Giurata in servizio presso i tornelli di accesso ai binari della stazione ferroviaria di Fiumicino Aeroporto in data 29.01.2024; il soggetto riconoscibile in quanto in possesso di un tablet di colore rosa, ha iniziato a dare in escandescenza e ad opporre resistenza nei confronti degli operanti.

Si è poi accertati che la persona in questione era l’autore delle lesioni commesse la sera prima ai danni del personale della vigilanza privata e pertanto al termine degli accertamenti di rito è stato tratto in arresto per il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale e deferito per il reato di rifiuto di indicazioni sulla propria identità personale.

Nella settimana che va dal 27 gennaio al 02 febbraio è continuata l’attività del personale della Polizia Ferroviaria specializzato nell’educazione alla legalità ed alla sicurezza ferroviaria presso le scuole del Lazio.

Due gli incontri per il progetto “Train… to be cool”, che si propone di sensibilizzare i giovani a tenere un comportamento consapevole ed informato all’interno delle stazioni ferroviarie e a bordo dei treni al fine di ridurre l’incidentalità, promuovendo una frequentazione dell’infrastruttura ferroviaria corretta e sicura.

Roma: esito dell'attività settimanale della Polizia di Stato in ambito ferroviario, 11.325 persone identificate, 7 arrestate, 23 denunciate in stato di libertà.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×