Roma, arrestati due donne e un uomo per furti nella Capitale

Nell’ottica della riorganizzazione dei servizi, finalizzati al contrasto dei reati, così detti predatori, sono state intensificate tutte le attività di polizia sul territorio, che vedono una costante sinergia tra gli agenti della Squadra Mobile, gli operatori delle volanti e i poliziotti dei commissariati e dei distretti, impegnati nei controlli su strada.

Proprio nell’ambito di questi servizi, nella giornata di ieri, al termine di un’attività investigativa su un gruppo di sudamericani, dediti ai furti nella Capitale, gli agenti della Sezione Contrasto al Crimine Diffuso, “Falchi”, hanno arrestato, in flagranza di reato, tre soggetti, un uomo e due donne.

I tre sono stati identificati per R.J.J.E. nata in Perù di 52 anni, F.S.R. cubana di 61 anni e P.N.C.E. peruviano di 46 anni, tutti con precedenti di polizia.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

In particolare, nel corso di un prolungato pedinamento dell’autovettura, individuata nei giorni precedenti e condotta dal 46enne, i Falchi hanno notato che il veicolo, appena giunto all’altezza di via Prenestina 890, si era fermato, facendo scendere le due donne, che entravano così all’interno di un negozio di abbigliamento denominato “Pittarosso”.

Gli agenti, a quel punto, dopo essere entrati anche loro all’interno del negozio, hanno notato che le due donne, con particolare destrezza, erano riuscite ad asportare dalla borsa di una cliente un portafoglio, contenente carte di credito e denaro contante, tentando poi di scappare. Nell’immediatezza, le borseggiatrici sono state fermate dai poliziotti e arrestate assieme all’autista dell’autovettura che le stava attendendo all’uscita del negozio, pronto a dileguarsi dopo il compimento dell’azione delittuosa.

Il portafoglio, recuperato, è stato restituito alla vittima.

Nella mattinata odierna, all’esito del giudizio per direttissima, gli arresti sono stati convalidati.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...