Roma, 4 arresti in poche ore, tra di loro un ricercato internazionale per contrabbando in Perù

Roma, sono stati quattro gli arresti effettuati in poche ore, nella giornata di ieri, dagli agenti della Polizia di Stato.

Il primo a finire in manette, in ordine di tempo, è stato R.C.J.F., peruviano di 46 anni, sorpreso mentre dormiva nella sua stanza d’albergo, grazie al sistema alloggiati, dai poliziotti della Sezione Volanti e del commissariato Monte Mario.

A carico dell’uomo c’era un mandato di cattura internazionale, emesso il 14 ottobre 2020 dall’Autorità del Perù in seguito ad una sentenza di condanna a 5 anni di reclusione per contrabbando, ai danni dello stesso Stato.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Sono stati invece gli agenti del commissariato Prati ad arrestare K.A., 21enne bielorusso che, presentatosi negli uffici di polizia per verificare la sua posizione sul territorio nazionale, è risultato essere rientrato illegalmente in Italia in quanto espulso nel 2020 con provvedimento che gli impediva di tornare per 10 anni.

I poliziotti della Sezione Volanti e del X Distretto Lido di Roma, intervenuti per una segnalazione di rapina all’interno di un supermercato in Via delle Azzorre, hanno trovato un uomo ed una donna che discutevano fuori dall’esercizio commerciale: lui, addetto alla sicurezza del negozio, ha raccontato di averla vista occultare nella borsa 2 scatolette di salmone e delle tavolette di cioccolata per poi pagare alla cassa solo una baguette; scattato l’allarme anti-taccheggio, l’ha seguita fuori ed è stato colpito con 2 pugni al petto da P.N., italiana di 35 anni che, arrestata, dovrà rispondere del reato di rapina.

Ed infine 2 Volanti sono state inviate dalla Sala Operativa in Viale dell’Esercito in quanto M.D., 39enne romano, dopo aver rapinato 2 cassiere all’interno di un supermercato, era stato bloccato da 5 militari liberi dal servizio.

Vistosi colto con le mani nel sacco, l’uomo ha restituito 350 euro presi da una cassa, ma nella tasca anteriore sinistra dei pantaloni nascondeva gli 865 euro asportati dall’altra e, nella tasca posteriore degli stessi pantaloni, il taglierino utilizzato per farsi dare il bottino dalle 2 donne.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...