Torino, stalker arriva sino alla porta di casa della sua vittima: 50enne arrestato per atti persecutori

Torino, la Polizia ha arrestato un 50enne per atti persecutori avvenuti nel quartiere Rebaudengo.

L’uomo, un cinquantenne che era già stato denunciato dalla sua ex per minacce ed atti persecutori ad inizio mese, aveva continuato a seguirla nei suoi spostamenti. La donna in diverse occasioni era stata costretta a modificare i suoi programmi giornalieri nella speranza di non incontrare quella persona che ormai generava in lei un perenne stato di ansia e di paura. Ma lui era sempre riuscito a rintracciarla.

Sabato sera l’arresto. Sono circa le 22 quando il reo inizia a citofonare alla sua ex. La donna risponde, ma dall’altra parte nessuno proferisce parola. Insospettita, abbassa il volume della televisione nell’attesa di sentire un qualsiasi rumore provenire dal pianerottolo, un rumore che non tarderà ad arrivare. Pochi istanti e le porte dell’ascensore si aprono. L’uomo bussa insistentemente alla porta della vittima. Immediata la chiamata al 112 NUE. Mentre la donna è al telefono, questi torna nuovamente all’esterno dello stabile e riprende a suonare il citofono.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

I poliziotti giunti sul posto trovano il cinquantenne intento a fissare i campanelli, asserendo di trovarsi lì per caso. Perquisito, è stato trovato in possesso di un paio di forbici contenute in una custodia in plastica.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...