Pisa, intervento di una pattuglia della Squadra volanti per segnalazione di lite condominiale intervento del 118

Pisa, alle ore 13:11 zona Cisanello, intervento di una pattuglia della Squadra volanti per segnalazione di lite condominiale passata per le vie di fatto. Sul posto veniva richiesto l’intervento del 118 per una delle parti che lamentava dolore alla spalla a seguito a suo dire di spintoni patiti dalla controparte. Riportata la calma, invitati i due a tenere atteggiamenti più civili ed entrambi resi edotti delle proprie facoltà di legge.

Alle ore 23:55 circa le pattuglie della Squadra volanti intervenivano in zona Borgo Stretto/P.zza delle vettovaglie, in quanto veniva segnalata un’aggressione a 4 studenti da parte di persone sconosciute. Gli operatori sul posto identificavano le parti offese ed uno del gruppo degli aggressori, un pisano 19enne, che per consentire ai suoi complici di dileguarsi aggrediva un poliziotto, venendo subito neutralizzato. I 4 studenti, uno solo dei quali aveva riportato ferite al naso da un pugno sferratogli, venivano invitati a sporgere denuncia, previa refertazione delle lesioni eventualmente patite. Il presunto aggressore veniva condotto in Questura e al termine degli accertamenti denunciato per il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale nonché segnalato amministrativamente come assuntore di stupefacenti perché trovato in possesso di una dose di hashish.

Dopo la mezzanotte, il personale interforze coordinato da un Commissario della Questura è intervenuto in piazza delle Vettovaglie, piazza Dante e piazza S. Caterina sciogliendo gli assembramenti ed invitando i tanti giovani presenti a rispettare il coprifuoco. Alcune centinaia complessivamente i giovani presenti, che non hanno comunque creato disordini. Un giovane pisano è stato multato in piazza Dante per contravvenzione al regolamento comunale sul decoro urbano, perché sorpreso ad orinare su un muro; 13 le sanzioni amministrative comminate ad altrettanti soggetti trovati ancora in giro nonostante la vigenza del coprifuoco.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Alle ore 02:30 circa un poliziotto della Squadra Volanti, mentre tornava a casa dopo aver effettuato il turno serale, notava due soggetti che tentavano di asportare dei motocicli, in zona stadio. Le volanti che si portavano sul posto notavano i due ragazzi che tentavano di manomettere e di avviare uno scooter parcheggiato in via Gobetti; I due si accorgevano della presenza della Polizia e si davano a precipitosa fuga, gli operatori si mettevano all’inseguimento e con l’ausilio dell’equipaggio di una seconda Volante riuscivano a rintracciarli bloccandoli entrambi. I due giovani, un 17enne ed un 20enne, avevano tentato di manomettere ben tre motocicli danneggiandoli. Venivano accompagnati in Questura, dove il minore veniva indagato in stato di libertà per il reato di tentato furto aggravato continuato in concorso ed affidato alla madre, nel frattempo fatta giungere in Questura, al medesimo veniva altresì elevata sanzione amministrativa per non aver rispettato il coprifuoco antiCovid. Il 20enne sottoposto a perquisizione personale veniva trovato in possesso di due chiavi da lucchetto per bicicletta che sono state utilizzate nel tentativo di alterare il quadro elettrico dei motocicli; veniva denunciato a piede libero per il reato di tentato furto aggravato continuato in concorso, con l’aggravante di averlo commesso con una persona minore di anni 18, al medesimo veniva elevata sanzione amministrativa per non aver rispettato il coprifuoco.

Alle ore 01:35 in via C. Cattaneo, veniva segnalata una lite in strada tra 4/5 cittadini extracomunitari
Sul posto le persone non venivano ritracciate, ma in strada veniva accertato il danneggiamento di un’autovettura al lunotto posteriore e due biciclette riverse a terra. Dopo circa 20 minuti, in piazza Guerrazzi, il 118 segnalava di essere intervenuto in soccorso di un cittadino extracomunitario che aveva riportato ferite da arma bianca al volto e alle braccia. Sul posto veniva identificato lo straniero di nazionalità Tunisina, sprovvisto di documenti ma noto agli operatori per i suoi precedenti per droga, che riferiva di essere stato aggredito da connazionali a suo dire sconosciuti, tra via Cattaneo e piazza Guerrazzi, con cocci di vetro. Per le ferite riportate veniva trasportato dall’ambulanza al Pronto soccorso. Trattasi di un tunisino 23enne, irregolare sul territorio nazionale, allo stato sottoposto alla misura cautelare del quotidiano obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, disposta dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Lucca dopo essere stato scarcerato nello scorso mese di gennaio. Stamani dopo le cure del caso e la suturazione delle ferite, l’ extracomunitario è stato dimesso dall’ ospedale e prelevato da una pattuglia della Squadra Volanti, che lo ha condotto in Questura, dai colleghi della Sezione Espulsioni dell’ Ufficio Immigrazione, dove sono state avviate nei suoi confronti le procedure di espulsione dal territorio nazionale.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...