fbpx
CAMBIA LINGUA

Paceco, risulta colpevole anche per aver prelevato 600 euro dalla carta di credito che ha rubato: era già sottoposto ai domiciliari.

Dagli accertamenti eseguiti dai militari dell’Arma, anche con l'ausilio di immagini di sistemi di videosorveglianza, sarebbero emersi gravi indizi di colpevolezza a carico dell’arrestato

Paceco, risulta colpevole anche per aver prelevato 600 euro dalla carta di credito che ha rubato: era già sottoposto ai domiciliari.

 

I Carabinieri della Stazione di Paceco hanno arrestato, in esecuzione di un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dal Tribunale di Trapani, un pregiudicato trapanese classe ’80 per i reati di furto e indebito utilizzo di carta di credito.

Nel settembre scorso, il 43enne era stato arrestato e denunciato dai Carabinieri perché accusato di alcuni furti su autovettura che avrebbe presumibilmente commesso nel comune di Paceco. Dagli accertamenti eseguiti dai militari dell’Arma, anche con l’ausilio di immagini di sistemi di videosorveglianza, sarebbero emersi gravi indizi di colpevolezza a carico dell’arrestato in merito al furto di una carta di credito dal quale lo stesso avrebbe prelevato indebitamente la somma di circa 600 euro. L’Autorità Giudiziaria, condividendo pienamente con le risultanze investigative dell’Arma, disponeva l’applicazione degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico e, pertanto, l’arrestato, è stato ristretto presso la propria abitazione.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Paceco, risulta colpevole anche per aver prelevato 600 euro dalla carta di credito che ha rubato: era già sottoposto ai domiciliari.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×