fbpx
CAMBIA LINGUA

Operazione “Gioiello”, sgominata banda dei furti in casa nel Catanese: i dettagli del blitz

Gli indagati sono accusati, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di delitti contro il patrimonio

Operazione “Gioiello”, sgominata banda dei furti in casa nel Catanese: i dettagli del blitz.

Sgominata dai Carabinieri del Comando provinciale del capoluogo etneo una banda accusata di avere messo a segno, tra aprile 2019 e dicembre 2021, dodici furti in abitazioni nel Catanese, che avrebbero fruttato un bottino complessivo stimato in 120mila euro.

Oltre 100 i militari dell’Arma impegnati nell’operazione, con il supporto dei reparti specializzati, che hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip nei confronti 9 persone.

Gli indagati sono accusati, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di delitti contro il patrimonio. Il provvedimento restrittivo prevede il carcere per cinque persone, gli arresti domiciliari per un indagato, l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per un altro e due obblighi di dimora e di permanenza in casa in orario notturno.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Le indagini dell’operazione “Gioiello” hanno il merito di far luce anche sui canali della ricettazione dei vari “bottini”, consistenti per lo più in oggetti preziosi e monili in oro, realizzata grazie alla complicità di due fratelli, titolari di una gioielleria di Catania, tra i destinatari della misura cautelare, che “ripulivano” la refurtiva da pietre e da possibili altri inserti non di loro interesse, per rendere più difficoltoso un possibile riconoscimento da parte delle vittime.

I dodici furti contestati sarebbero stati commessi tra Catania, San Giovanni La Punta, Gravina di Catania, Tremestieri Etneo e Sant’Agata Li Battiati.

catania

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×