fbpx

Napoli, sorpresi con materiale contraffatto: si oppongono alla Polizia

Avevano anche il contatore allacciato abusivamente alla rete pubblica

Napoli, sorpresi con materiale contraffatto: si oppongono alla Polizia.

Un locale pieno di capi di abbigliamento contraffatti. Due persone, di cui una intenta a cucire a macchina che, alla vista dei poliziotti, hanno tentato di chiudere la porta di ingresso lanciando scarpe, gomitoli di cotone ed altri oggetti.

Ieri mattina gli agenti del Commissariato Vicaria-Mercato di Napoli, mentre si trovavano in uno stabile di vico Lungo a Carbonara, hanno notato un locale al cui interno vi erano 3 macchine da cucire, 1950 etichette, 300 bottoni, 24 giubbotti, 43 paia tra scarpe, pantofole e sandali di varie marche oltre ad attrezzi utili alla contraffazione e materiale sartoriale.

Gli agenti, con il supporto dei tecnici dell’Enel, hanno anche accertato che il contatore era allacciato abusivamente alla rete pubblica.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Due uomini di 41 e 42 anni, di origini senegalesi, sono stati arrestati per resistenza a Pubblico Ufficiale e furto aggravato di energia elettrica e denunciati per ricettazione e commercio di prodotti con segni falsi e contraffazione.

Foto (6) CON LOGO

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×